Commenta

Semplificate aree per sosta residenti Più parcheggi a disposizione

Prosegue l’attuazione del nuovo Piano della sosta e della mobilità in centro accompagnato dall’attento monitoraggio dei transiti ai varchi elettronici da parte dello staff mobilità e dal presidio da parte degli agenti della Polizia Locale. Come anticipato venerdì scorso durante l’incontro con una rappresentanza di cittadini, nella seduta di oggi la Giunta ha approvato le delibere che semplificano le zone per la sosta riservata ai residenti e che definiscono le aree pedonali.

Le zone per la sosta diventano solamente tre, A, B e C, eliminando la precedente suddivisione. La zona A comprende l’area pedonale e la zona a traffico limitato delimitata dai varchi elettronici di controllo degli accessi. La zona B comprende la parte di ZTL non controllata dai varchi elettronici, infine la zona C è la restante parte della ZPRU (Zona di Particolare Rilevanza Urbanistica ). Viene in questo modo facilitata ed ampliata la possibilità di sosta per i residenti, eliminando le disparità sino ad ora esistenti ed estendendo  a tutti i cittadini gli stessi diritti e la possibilità di richiesta dei permessi.

Con la nuova suddivisione la sosta negli appositi stalli dei residenti della zona A sarà consentita in tutte le aree di sosta riservate ai residenti delle zone A, B e C; in tutte le aree di sosta a pagamento con possibilità di tariffa agevolata, esponendo il permesso e il tagliando del parchimetro; in tutte le aree di sosta a pagamento ad alta rotazione, ma solo a tariffa intera e per un massimo di 2 ore negli orari a pagamento; gratuitamente negli orari non previsti dal parchimetro. I residenti in zona A potranno richiedere i nuovi permessi, che saranno validi fino al 31 gennaio 2016, dopo saranno rilasciati i permessi definitivi.

I residenti nella zona B potranno parcheggiare in tutte le aree di sosta riservate ai residenti delle zone B e C; in tutte le aree di sosta a pagamento con possibilità di tariffa agevolata, esponendo il permesso e il tagliando del parchimetro; in tutte le aree di sosta a pagamento ad alta rotazione, ma solo a tariffa intera e per un massimo di 2 ore negli orari a pagamento, gratuitamente negli orari non previsti dal parchimetro. I residenti in zona B potranno richiedere i nuovi permessi, che saranno validi fino al 31 gennaio 2016, dopo saranno rilasciati i permessi definitivi.

Infine, i residenti della zona C potranno parcheggiare in tutte le aree di sosta riservate ai residenti della zona C; in tutte le aree di sosta a pagamento con possibilità di tariffa agevolata, sempre esponendo il permesso e il tagliando del parchimetro; in tutte le aree di sosta a pagamento ad alta rotazione, ma solo a tariffa intera e per un massimo di 2 ore negli orari a pagamento, gratuitamente negli orari non previsti dal parchimetro. I residenti in zona C potranno richiedere i nuovi permessi, che saranno validi fino al 31 marzo 2016, dopo saranno rilasciati i permessi definitivi.

Le aree blu “ad alta rotazione” sono così chiamate perché in queste aree, istituite per una sosta breve, non sono previste tariffe agevolate. Ai residenti della zona A verrà rilasciato uno specifico permesso contenente l’indicazione del varco o dei varchi dai quali accedere per raggiungere la propria abitazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti