Ultim'ora
Commenta

Cremona alla rovescia nel video di Archvoyage ispirato all'Arcimboldo

https://www.youtube.com/watch?v=E8vr5Ql2HPY&feature=youtu.be

Uno sguardo ‘sottosopra’ su Cremona, in parte ispirato dal quadro l’Ortolano dell’Arcimboldo, in parte dalle suggestioni oniriche di Marc Chagall, in parte ancora dalla passione per il viaggio. E’ quanto realizzato da Archvoyage, che raggruppa gli autori del video “Sottosopra”. Si tratta di un gruppo di studenti di Architettura del Politecnico di Piacenza, per la metà cremonesi. Nel loro video Cremona compare in un’ottica del tutto particolare, in bianco e nero, attraverso immagini riflesse. In una pozza d’acqua, nel laghetto delle Colonie Padane o di un parco, fino a quella, la più suggestiva, del calice d’acqua appoggiato a un tavolino di piazza Duomo.

Il video è stato mostrato per la prima volta lo scorso settembre nell’ambito degli eventi del Museo Civico per il ritorno a Cremona del dipinto prestato ad Expo. Da domani sarà visibile sul sito di Pro Cremona (procremona.it), realtà di giovani filmakers e documentaristi cremonesi che sta consolidando il suo ruolo nel panorama culturale cittadino. “Abbiamo voluto mostrare la nostra città in modo tale che ciascuno possa averne una percezione diversa”, ci spiega Giuseppe Brunelli, uno degli autori, insieme agli altri cremonesi Lorenzo Benna, Lucia Grassi, e Matteo Galvani; e ai compagni di studi Davide Zanoni, Antonella Mantegazza e Andrea Bonatti. “Nei nostri studi la parte tecnico-scientifica è spesso preponderante, ma poi nella vita ci è utile guardare le cose da altre prospettive. L’arte è una grandissima fonte di ispirazione: è incredibile la quantità di elementi che compongono il nostro pianeta, ma molte volte non sappiamo coglierli ed apprezzarli perché non ci spingiamo al di là con la mente. Ma deviando il nostro sguardo da una percezione solo cerebrale, possiamo ampliare gli orizzonti e raddoppiare le impressioni percepite apprezzando maggiormente la vita. L’arte ci aiuta in questo, e ci insegna come cogliere vari aspetti anche banali della quotidianità che trascuriamo ma che possono essere davvero interessanti e sorprendenti”.

Una matrice fortemente  filosofica, sotto la quale batte però l’amore per Cremona, città che Archvoyage vuole continuare ad esplorare, pur avendo uno sguardo molto aperto sul mondo: Giuseppe vola spesso in Marocco per uno stage e Andrea è attualmente in Spagna con Erasmus.

Giuliana Biagi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti