Commenta

Carpani: 'Permessi negati: abbiamo mantenuto clandestini'

Sulla protesta di lunedì mattina, che ha visto in corteo i migranti della Casa dell’Accoglienza, interviene anche la Lega. A parlare è il consigliere comunale Alessandro Carpani, che evidenzia come le prime risposte alle loro richieste d’asilo siano “quasi tutte di diniego”. Questo significa, per il Carroccio, che “per mesi e anni abbiamo mantenuto dei perfetti clandestini, togliendo risorse e immobili alla nostra gente per darli a chi non ha nessun diritto, a chi entra illegalmente nel nostro Paese”.

Carpani attacca anche don Pezzetti, in merito alla solidarietà da lui espressa nei confronti dei migranti e per la loro esasperazione. “Chi deve essere esasperato sono i nostri cittadini cremonesi, quelli che sono disoccupati, quelli che non arrivano a fine mese, quelli che non hanno un tetto sotto al quale dormire – continua il consigliere -. E basta con questo schifoso business dei clandestini! Oggi sono scesi in strada i clandestini, ma quando scenderanno in strada i cremonesi, allora si che bisognerà iniziare ad avere paura! Prima la nostra gente, prima i cremonesi in difficoltà”.

Con tutto ciò, il Comune di Cremona, “si permette pure di dare un immobile comunale (ex scuole di Picenengo) in comodato d’uso gratuito ad una cooperativa che si occupa della falsa accoglienza dei migranti clandestini. Perché non date case comunali in uso gratuito anche ai cremonesi? Agli anziani? Alle giovani coppie?” conclude Carpani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti