Un commento

Viabilità, dal 15 novembre obbligo di catene o pneumatici invernali

Anche quest’anno la Provincia di Cremona ha firmato l’ordinanza che impone alle auto di essere muniti di pneumatici invernali o di avere a bordo le catene da neve, a partire dal 15 novembre in poi. L’obbligo, in adeguamento alla Direttiva del Ministero delle Infrastruttre e dei Trasporti, riguarda tutti i veicoli a motore, esclusi i ciclomotori a due ruote e i motocicli, che nel periodo dal 15 novembre al 15 aprile di ogni anno transitano in alcuni punti della rete viaria provinciale.

Le strade che sono comprese nell’Ordinanza sono: S.P. n° 1 “Rivolta – Boffalora”, dal Km 9bis+300 al Km 9+600; S.P. n° 21 “Cignone-Corte dè Frati”, dal Km 6+400 al Km 6+900 (sovrappasso FF.SS.); S.P. n° 26 “Brazzuoli-Pieve d’Olmi” dal Km 4+100 al Km 4+700 (sovrappasso A21); S.P. n° 33 “Seniga-Isola Pescaroli”, dal Km 12+000 al Km 12+500 (sovrappasso FF.SS.); S.P. n° 33 “Seniga-Isola Pescaroli”, dal Km 21+100 al Km 23+250 (ponte sul fiume Po); S.P. n° 37 “Crema – Casaletto Ceredano”, dal Km 1+050 al Km 1+400; S.P. n° 38 “Formigara – Oscasale”, dal Km 5+700 al Km 6+180; S.P. n° 39 “Soncino – Calcio”, dal Km 1+150 al Km 1+440, nonché lungo le rampe di raccordo alla S.P. CR ex S.S. n° 235 “Di Orzinuovi”; S.P. n° 43 “Crema – Credera”, dal Km 0+550 al Km 0+950, nonché lungo le rampe di raccordo alla S.P. CR ex S.S. n° 415 “Paullese”; S.P. n° 44 “Soncino – Casaletto di Sopra”, dal Km 0+550 al Km 0+900, nonché lungo le rampe di raccordo alla S.P. CR ex S.S. n° 235 “Di Orzinuovi”; S.P. n° 47 “Soresina – Crotta d’Adda”, dal Km 7+470 al Km 7+950; S.P. n° 53 “Rubbiano – Persia”, dal Km 0+450 al Km 1+600; S.P. n° 80 “Pianengo – Cremosano”, dal Km 0+000 al Km 0+700; S.P. n° 83 “Di Persico” dal Km 4+500 al Km 5+100 (sovrappasso autostrada A21); S.P. n° 84 “Di Pizzighettone”, dal Km 8+000 al Km 8+400, nonché lungo le rampe di raccordo alla S.P. CR ex S.S. n° 415 “Paullese”; S.P. n° 84 “Di Pizzighettone”, dal Km 8+330 bis al Km 8+730, nonché lungo le rampe di raccordo alla S.P. CR ex S.S. n° 415 “Paullese”; S.P. n° 84 “Di Pizzighettone”, dal Km 11+230 al Km 12+350; S.P. n° 87 “Giuseppina” dal Km 0+200 al Km 0+800 (sovrappasso autostrada A21); S.P. n° 88 “Di Bozzolo” dal Km 0+500 al Km 1+000 (sovrappasso FF.SS.); S.P. n° 95 “Di Longhinore”, dal Km 2+100 al Km 2+650 (sovrappasso FF.SS.); S.P. n° 96 “Di Alfiano”, dal Km 1+600 al Km 2+000 (sovrappasso A21); S.P. CR ex S.S. n° 10 “Padana Inf.” dal Km 250+500 al Km 253+200 (tangenziale di Piadena, comprese le rampe di raccordo, il sovrappasso in località Vho di Piadena e il sovrappasso all’intersezione con la S.P. CR ex S.S. n° 343 “Asolana”); S.P. CR ex S.S. n° 234 “Codognese”, dal Km 72+000 al Km 75+000 (Peduncolo), nonché lungo le rampe di raccordo alla S.P. CR ex S.S. n° 415 “Paullese”; S.P. CR ex S.S. n° 235 “Di Orzinuovi”, dal Km 54+054 al Km 55+300 (sovrappasso FF.SS.); S.P. CR ex S.S. n° 235 “Di Orzinuovi”, dal Km 67+690 al Km 68+600, nonché lungo le rampe di raccordo alla S.C. “Via Milano”, alla S.P. n° 44 “Soncino – Casaletto di Sopra”, alla S.P. ex S.S. n° 498 “Soncinese”, ed alla S.P. n° 39 “Soncino – Calcio”; S.P. CR ex S.S. n° 343 “Asolana” dal Km 42+600 al Km 42+950 (sovrappasso FF.SS.); S.P. CR ex S.S. n° 343 “Asolana” dal Km 23+214 al Km 23+600 (ponte sul fiume Po); S.P. CR ex S.S. n° 415 “Paullese”, dal Km 16+800 al Km 38+800 bis, nonché lungo le rampe di raccordo al rondò della Girandola, alla S.P. CR ex S.S. n° 235 “Di Orzinuovi”, alla S.C. “Via Ombriano”, alla S.P. n° 43 “Crema – Credera”, ed alla S.P. CR ex S.S. n° 591 “Cremasca”; S.P. CR ex S.S. n° 415 “Paullese”, lungo l’intero tracciato di raccordo al centro abitato di S. Maria dei Sabbioni, nonché lungo le relative rampe di raccordo; S.P. CR ex S.S. n° 498 “Soncinese”, dal Km 35+100 al Km 35+560, nonché lungo le rampe di raccordo alla S.P. CR ex S.S. n° 235 “Di Orzinuovi”.

Nel periodo di vigenza dell’obbligo i ciclomotori a due ruote e i motocicli possono circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla strada e di fenomeni nevosi in atto. Il decreto della Provincia specifica che “L’obbligo, come già stabilito dalle vigenti disposizioni di legge, è connesso alle condizioni climatiche contingenti di neve e/o ghiaccio e non è esteso indiscriminatamente come equipaggiamento dei veicoli senza che ve ne sia una effettiva necessità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Massimo Franzini

    Bene all’obbligo di catene e copertoni invernali. Peccato non si possa imporre anche l’uso del sale: nella zucca!