3 Commenti

Ruba capi di abbigliamento
al CremonaPo, romeno nei guai
per tentato furto

Il ladro, un romeno, è stato arrestato per tentato furto aggravato. Processato per direttissima, ha patteggiato due mesi di reclusione, pena sospesa.

Ieri sera i carabinieri di Cremona hanno arrestato per tentato furto aggravato, C.G., 36 anni, romeno senza fissa dimora. Alle 20 l’uomo era entrato nel negozio Oviesse del centro commerciale Cremona Po, confondendosi tra i vari acquirenti. Dopo essersi appropriato di alcuni capi d’abbigliamento, è entrato in camerino per togliere le placche antitaccheggio, occultando sulla sua persona un paio di jeans e un giubbotto. Nel camerino gli addetti alla sicurezza hanno visto le placche antitaccheggio forzate e hanno dato l’allarme. I militari, grazie ad una descrizione dell’uomo, sono riusciti a bloccarlo mentre si stava allontanando. Una volta perquisito, i militari gli hanno trovato addosso i capi d’abbigliamento. Questa mattina il romeno è stato processato per direttissima. Ha patteggiato due mesi di reclusione, pena sospesa.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Marco Dini

    Patteggiato due mesi…..pena sospesa…..libero di rubare……ma quando rimettiamo le frontiere diamo delle vere condanne e li rispediamo nel loro paese a scontarle nelle loro carceri????

  • luciano

    Le solite risorse e le solite pene ridicole …

  • pier

    giusto chi commette dei reati va rispedito nelnel paese d’origine;non abbiamo bisogno di simili risose …..