Commenta

Dalla Regione 4 milioni
per i teatri di tradizione
e per i siti Unesco

Quattro milioni di euro in arrivo dalla Regione per il Circuito lirico lombardo, che ora si chiama Opera Lombardia, di cui fa parte anche il Teatro Ponchielli di Cremona, insieme ad altri quattro teatri di tradizione.

Quattro milioni di euro in arrivo dalla Regione per il Circuito lirico lombardo, che ora si chiama Opera Lombardia, di cui fa parte anche il Teatro Ponchielli di Cremona, insieme ad altri quattro teatri di tradizione: Fondazione Teatro Grande di Brescia, Teatro Sociale di Como, Fondazione Teatro Fraschini di Pavia, Fondazione Teatro Donizetti di Bergamo. I fondi saranno inoltre rivolti ai siti Unesco.

“Questo bando è un esperimento, una novità rispetto al passato, e presenta due grandi vantaggi: metter insieme le idee, le risorse e la creatività in due ambiti specifici come i siti Unesco e il patrimonio lirico lombardo. E’ un settore che vogliamo sostenere” ha detto l’assessore regionale alle Culture, Identità e Autonomie della Lombardia Cristina Cappellini. “Confermiamo la grande attenzione della giunta regionale che ha posto al centro delle sue politiche i nove siti Unesco, cui si aggiunge quello immateriale della liuteria di Cremona. Un patrimonio che abbiamo valorizzato anche e soprattutto in occasione di Expo 2015 attraverso filmati, eventi e azioni di promozione sui territori”.

Il bando, ha evidenziato l’assessore, “si inserisce anche nel solco della valorizzazione di imprese culturali e creative, che ha visto la collaborazione di diverse direzioni generali di Regione Lombardia per promuovere questa filiera sostenuta negli ultimi anni utilizzando al meglio le risorse disponibili”.

© Riproduzione riservata
Commenti