Commenta

Guasto stazione, viaggiatori
per Codogno-Milano
trasferiti sul bus

Un guasto alla stazione di Cremona ha causato la soppressione del treno delle 8,21 per Codogno 5230 e del corrispondente 5233 delle 10,10 che fa il tragitto inverso. I convogli sono stati sostituiti da bus. Per tutta la mattina ritardi anche sulla linea per Brescia.
Immagine di repertorio

Un guasto alla stazione di Cremona ha causato la soppressione del treno delle 8,21 per Codogno 5230 e del corrispondente 5233 delle 10,10 che fa il tragitto inverso. I convogli sono stati sostituiti da bus. I pendolari sono abituati a ben peggio, ma anche questo disservizio, per quanto su una tratta limitata e in un orario non di punta, la dice lunga sullo stato del trasporto ferroviario della Bassa. Anche perchè non è stato questo l’unico problema della mattinata. Il 2649 da Milano centrale a Mantova delle 8,30 è partito con mezz’ora di ritardo per un guasto e inizialmente sembrava non dovesse neppure partire; mentre il treno da Brescia a Cremona delle 10,38 ha accumulato anch’esso un ritardo di trenta minuti, sempre per un guasto al treno.

Tra i pendolari della Mantova – Cremona – Milano continua intanto la petizione lanciata sulla piattaforma change.org dai pendolari della Mantova – Cremona – Milano per chiedere la sooprressione della fermata a Lodi, almeno per alcune corse. Un tema su cui però non c’è condivisione tra i viaggiatori. “I treni pendolari REGEXP della tratta Milano-Mantova – si legge nel testo –  sono quotidianamente sovraffollati poichè si trovano a gestire un bacino d’utenza enorme.

La città di Lodi è già servita da numerosi treni pendolari, nonchè da un passante ferroviario e numerosi autobus che hanno lo scopo di collegarla alla città di Milano.Spesso e volentieri i cittadini di Lodi vogliono fruire del servizio offerto da treni REGEXP diretti a Milano e Mantova poichè questi consentono di risparmiare qualche minuto rispetto ai già abbondanti servizi di collegamento messi a disposizione da Trenord per la città. Rinunciare alla fermata di Lodi sarebbe sinonimo, per i pendolari della tratta Milano-Mantova, di poter fruire di un servizio meno affollato e, sicuramente, anche più veloce”.

g.b.

© Riproduzione riservata
Commenti