Commenta

'Città murate e castellate
in provincia di Cremona',
pubblicata 'mappa dei castelli'

La Provincia di Cremona, Servizio di Promozione Turistica, ha prodotto una rinnovata ed aggiornata mappa del “circuito” locale Città Murate e Castellate, “contenitore” turistico e promozionale dei siti fortificati locali.

La Provincia di Cremona, Servizio di Promozione Turistica, ha prodotto una rinnovata ed aggiornata mappa del “circuito” locale Città Murate e Castellate, “contenitore” turistico e promozionale dei siti fortificati locali avviato dal 2001 dalla stessa Provincia di Cremona, in sinergia con alcuni Comuni ed Associazioni Pro Loco, con la collaborazione dell’Archivio di Stato di Cremona e dell’Istituto Italiano dei Castelli tramite la sua Delegazione locale, associazioni culturali tra cui il Gruppo Volontari Mura di Pizzighettone ed il Melograno di Casteldidone.

“Nuovi testi per approfondimenti turistici e percorsi tematici che collegano, dal Cremasco al Casalasco, il territorio, attraverso i numerosi siti fortificati che racchiudono, ancora oggi, i segni visibili della storia passata e delle dinastie che si sono succedute nelle nostre comunità” spiegano dall’amministrazione.
Uno strumento cartaceo, in doppia lingua italiano ed inglese, che permette di raccogliere prime informazioni turistiche e culturali sui nostri castelli, “per un più agevole orientamento sul territorio; le copie di tali opuscoli saranno disponibili presso gli Uffici di Informazione ed Accoglienza Turistica (Iat) di Crema, Cremona, Soncino e Casalmaggiore, oltrechè presso gli stessi Comuni afferenti al circuito: Crema, Soncino, Pizzighettone, Pandino, Torre de’ Picenardi, San Giovanni in Croce, Casteldidone, Tornata, Scandolara Ravara (fr. Castelponzone)”evidenzia ancora l’amministrazione.

Lo scopo prefisso è quello di valorizzare, in chiave di sviluppo turistico unitario, le strutture architettoniche difensive di cui sono ancora dotate le località predette. Molteplici sono, infatti, le iniziative promosse che, oltre a quelle editoriali, rilanciano la partecipazione a fiere di settore, la produzione di offerte turistiche integrate che, in particolare, si rivolgono al turismo scolastico e culturale.

© Riproduzione riservata
Commenti