Commenta

Vanoli e gli studenti
Cattolica al lavoro:
questionario ai tifosi

Dopo il successo ottenuto mercoledì scorso al Cobox per il progetto di marketing sportivo ‘Web Basket 2.0’, tornano in campo la Vanoli Basket e l’Università Cattolica del Sacro Cuore per l’ultimo atto del progetto. Prima della palla a 2 di domani tra Vanoli Basket Cremona e Dinamo Sassari, infatti, 40 ragazzi dell’ateneo cremonese, coordinati dal prof Fabio Antoldi e dalla sua assistente Chiara Capelli, con l’aiuto dello stagista Paolo Nuvolati, intervisteranno con un veloce questionario tutto il pubblico del Palaradi.

Per chi compilerà il questionario in omaggio un gadget offerto dai partner biancoblù e successivamente sconti e promozioni per il merchandising. Si tratta di un esperimento innovativo ma fondamentale per coinvolgere e conoscere le opinioni e la provenienza dei tifosi biancoblù. “Crediamo molto in questo progetto che realizziamo con l’Università Cattolica, perché coinvolge tutti gli attori della #vanolifamily, a partire dai nostri tifosi e dai nostri abbonati, passando per i nostri sponsor, che ci hanno aiutato nella formulazione del questionario” sottolinea il responsabile marketing della Vanoli Basket Cremona Michele Mondoni. “E’ fondamentale ascoltare i nostri tifosi: i dati raccolti ci aiuteranno a conoscerli meglio e a capire le loro esigenze e le loro aspettative oltre a misurare i loro comportamenti e i loro valori. Ringrazio il prof. Fabio Antoldi che ha proposto e creduto in prima persona a questo progetto”.

I gadget per i tifosi che compileranno il questionario sono stati omaggiati dai partner Ferramenta Vanoli, Edilkamin, Grana Padana, Lloyds Farmacia, Findomestic, Cavit, Enercom, Erreà.

Intanto la squadra si prepara alla partita con grande cura. “Se il girone d’andata è stato il mare Adriatico, il girone di ritorno diventa l’oceano” commenta l’allenatore Cesare Pancotto. “Sempre di acqua si tratta ma con pericoli differenti. Per questo ci vorrà una concentrazione relativa al tipo di percorso che c’è da fare. Il girone di ritorno è un campionato nel campionato. Veniamo da due settimane di stop e da una in cui abbiamo ripreso gli allenamenti e in cui stiamo cercando di inserire un nuovo giocatore. A tal proposito approfitto qui per ringraziare e salutare James Southerland per l’aiuto che ci ha dato nel nostro campionato e nei risultati raggiunti fino a questo momento”.

“Di Sassari, oltre che è un team di Eurolega e che ha attaccato alla maglia lo scudetto e cerchietti delle varie coppe, posso dire che ha un potenziale tecnico e di talento smisurato grazie a un roster di 13 giocatori, compreso l’ultimo arrivato Mitchell, miglior marcatore dell’ultimo campionato” continua il Coach. “Contro Sassari dobbiamo avere desiderio, volontà e capacità di sacrificarci. Non ci dobbiamo nascondere le difficoltà ma dobbiamo concentrarci sulle nostre possibilità. Non dobbiamo aspettare i loro errori ma dobbiamo essere noi a indurli in errore sia in attacco che in difesa.
Per quello che ci riguarda dobbiamo avere un’elevata capacità di concentrazione perché vogliamo e dobbiamo avere intensità e aggressività sulla partita. Dobbiamo fare in modo di giocare sempre più di squadra, di sistema e con personalità”.

© Riproduzione riservata
Commenti