Commenta

Vanoli-Sassari, vittoria
costosa: ben tre multe
per i padroni di casa

Ben tre multe in una sola partita, per un importo complessivo che sfiora i 3.600 euro: è costata cara la vittoria della Vanoli contro Sassari di domenica pomeriggio, a causa delle sanzioni comminate dalla Federazione.
Andrea Conti (Foto Sessa)

Ben tre multe in una sola partita, per un importo complessivo che sfiora i 3.600 euro: è costata cara la vittoria della Vanoli contro Sassari di domenica pomeriggio, a causa delle sanzioni comminate dalla Federazione. Un record negativo per la squadra, che quest’anno non aveva mai ricevuto una sanzione così alta. La prima, di 1.485 euro, per “offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri e lancio di oggetti contundenti collettivo sporadico”. La seconda, di 900 euro, per invasione di campo al termine della partita. La terza, per 1.200 euro, per mancata estensione del tunnel di accesso agli spogliatoi.

E c’è amarezza nella dirigenza Vanoli, come conferma il general manager Andrea Conti. “La sanzione legata al tunnel ce l’aspettavamo: nell’esultanza del momento gli addetti se ne sono dimenticati. Invece fatichiamo maggiormente a capire la multa per invasione di campo: ad entrare sono stati solo il presidente e il vice, come peraltro fanno sempre tutti in ogni campo di basket. E per quanto riguarda il lancio di oggetti in campo, io ho visto solo una pallina di carta… e comunque 1.400 euro mi sembrano eccessivi”.

Insomma, una giornata che doveva essere di festa, rovinata da queste sanzioni: “Dispiace che in una bella giornata di sport come quella di ieri sia stata guastata da una simile situazione”.

© Riproduzione riservata
Commenti