Un commento

Centri sociali, corteo tornato
a San Luca: nessun incidente
Manifestazione conclusa

Si è conclusa senza incidenti la manifestazione dei centri sociali (organizzata dal Kavarna) ad un anno di distanza dal quel famigerato 24 gennaio 2015 e a pochi giorni dal verdetto di condanna a quattro anni per coloro che furono arrestati. GUARDA IL VIDEO

di Laura Bosio e Sara Pizzorni

Ore 18,20 La manifestazione si è conclusa senza registrare incidenti. Il corteo è tornato a San Luca dopo aver percorso una parte di corso Garibaldi. I manifestanti sono arrivati fino a Palazzo Cittanova e poi sono stati fatti tornare indietro.

centri-soc

ORE 17,15 “Chiudere le sedi dei fascisti”, “Manifestiamo perchè i fascisti stanno alzando la testa”, sono gli slogan urlati dai manifestanti contro Casa Pound, ma anche contro la Questura e il Comune. Invocazioni di solidarietà agli aderenti dei centri sociali da parte di alcuni cremonesi che stanno seguendo il corteo.

ORE 16,50 Nulla da fare: il corteo è partito nonostante non fosse previsto e nonostante l’opposizione degli uomini in divisa. Centri sociali in marcia verso il centro cittadino.

san-luca-corteo

 

ORE 16,30 Tensione tra centri sociali e forze dell’ordine. Polizia e carabinieri hanno bloccato i partecipanti che avevano intenzione di muoversi in corteo verso il centro.

san-luca-d5

ORE 15,45 Sono ora una cinquantina gli apparenenti ai centri sociali che stanno partecipando al presidio davanti alla chiesa di San Luca. Mentre raggiungevano il ritrovo, alcuni di loro si sono fermat in un supermercato per comprare alcolici. La zona è blindata dalle forze dell’ordine che in particolare vigilano su alcuni obiettivi ritenuti più sensibili: la sede di Casa Pound di via Geromini e il comando di piazza Libertà dei vigili urbani, duramente colpito l’anno scorso dalle devastazioni scoppiate durante il corteo.

ORE 15,13 Cominciato il presidio dei centri sociali davanti a San Luca. Presenti per il momento una trentina di aderenti, alcuni dei quali provenienti da altre città come Milano e Brescia.

san-luca-e

Ore 14,40 Esattamente come un anno fa, quel famigerato 24 gennaio 2015,  una zona della città è completamente blindata, in attesa della manifestazione dei centri sociali (organizzata dal Kavarna) che si stanno radunando davanti a San Luca proprio per ricordare la manifestazione di quel giorno, ma anche per protestare contro le condanne emesse giovedì per i quattro imputati. Imponenti schieramenti delle forze dell’ordine hanno messo in sicurezza la zona: camionette dei carabinieri e della polizia fanno cordone di fronte a San Luca, ma altre sono posizionate a presidiare i punti sensibili, come via Geromini, dove proprio oggi si svolge la festa per il tesseramento di Casa Pound. Altri mezzi sono posizionati strategicamente nelle vie laterali, in modo da tenere controllata tutta la zona.

san-luca-d

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • ugo

    Che bel video con gente perbene e raffinata…