Commenta

Latte, Coldiretti:
'Bene accordo, ora
impegno per giusto prezzo'

Maggiore informazione ai consumatori sui prodotti a base di latte cento per cento italiano e individuazione di un sistema di indicizzazione per i contratti del latte tra imprese agricole e industriali trasformatori: ecco i risultati scaturiti dall’incontro tra imprenditori agricoli, industriali e  settore della grande distribuzione che si è tenuto al Ministero delle Politiche agricole. Lo rende noto la Coldiretti sottolineando “che si tratta di un passo avanti nel compimento del protocollo d’intesa per la stabilità e sostenibilità della filiera lattiero-casearia siglato il 26 novembre scorso, anche se le questioni legate al prezzo del latte futuro restano ancora aperte. 

“Si tratta – precisa la Coldiretti – di un ulteriore risultato concreto della mobilitazione che nel novembre scorso ha coinvolto decine di migliaia di allevatori con presidi nelle industrie e nei supermercati. La battaglia della Coldiretti continua per arrivare al più presto alla determinazione di un giusto prezzo da pagare agli allevatori e alla corretta identificazione dei prodotti che lavorano latte italiano con l’indicazione in etichetta, che impedisca di spacciare come Made in Italy il prodotto importato.” 

Quella appena menzionato è una delle questione di cui si parlerà domani, venerdì 29 gennaio, a Rivolta d’Adda, con il presidente di Coldiretti Lombardia Ettore Prandini e il Presidente di Coldiretti Cremona Paolo Voltini, nell’incontro “Il futuro della nostra zootecnia”, promosso da Coldiretti Cremona nell’ambito della Fiera di Sant’Apollonia, rivolto a tutti gli allevatori, per fare il punto sulle problematiche e prospettive dei comparti latte e suinicoltura. L’appuntamento è alle ore  20.45 presso la sala convegni “Oriana Fallaci” (via Galilei, 1).

 

© Riproduzione riservata
Commenti