Commenta

Vanoli, a Caserta
uno stop inatteso: 73-64

Contro una Caserta rimaneggiata, i biancoblu vanno sotto di 20: tardiva la rimonta.

La Vanoli Cremona ha fermato la sua marcia positiva  a Caserta. I biancoazzurri hanno ceduto 73-64 contro una compagine che sta attraversando un buon momento di forma e l’ha dimostrato. E pensare che i casertani alla vigilia hanno avuto il problema del malore capitato a  Gaddefors ed erano privi anche dell’ex biancoblu Daniele Cinciarini oltre ad  altri giocatori acciaccati in particolare Ghiacci. Poche quindi le rotazioni per coach Dell’Agnello.  Cremona è partita male, ha subìto il gioco della Pasta Reggia che con Jones, Hunt e Siva si è portata avanti 10-5 al 5’. La Vanoli fatica molto a trovare la via del canestro e sbaglia molti tiri da tre punti (1 su 7 al 10’) Caserta ne approfitta ed allunga 20-11 al 10’.

Praticamente coach Dell’Agnello ha optato  per una maggiore copertura del suo canestro e di concedere spazio al tiro da tre a Cremona ed ha avuto ragione. Nella seconda frazione i biancoblu si sono messi a zona 2-3 ma la Pasta Reggia con le “bombe” da tre ha subito fatto cambiare idea ai cremonesi. Bobby Jones è stato schierato dopo lungo tempo per necessità nel ruolo di “3” ma la Vanoli sotto 30-12 al 15’ non ha trovato il modo per recuperare ed è andata al riposo sul 42-24.  Gli ospiti  erano quindi  costretti ad alzare il ritmo della gara andando velocemente al tiro e  Dragovic con due “bombe” consecutive ha dato coraggio ai suoi che approfittano di un calo fisico dei casertani per ridurre il distacco portandosi sul 55-40. Un’ inaspettata “Bomba” di Giuri rimette le cose a posto e Caserta al 30’ è in testa 60-46. Le due compagini segnano poco per i primi cinque minuti della quarta frazione e Cremona con pazienza al 35’ trovando altre due “Bombe”  recupera sino a meno sei; ma due tiri  pesanti di Downs e Jones mettono la vittoria al sicuro con la Vanoli che ha la magra consolazione di aver terminato la partita con il distacco di nove punti, gli stessi con cui aveva vinto all’andata. Dragovic ha fatto un leggero passo in avanti ma deve ulteriormente migliorare in attacco. Il calendario presenta ora un doppio impegno casalingo per il sodalizio di coach Pancotto: domenica riceve al palaRadi  Venezia ed il 14 Torino.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti