Commenta

Giornata di raccolta del
farmaco: medicine per
chi non può permetterselo

Si sta svolgendo in queste ore la Giornata di Raccolta del Farmaco (GFR 2016), iniziativa giunta ormai alla XVI edizione, promossa e organizzata dalla Fondazione Banco Farmaceutico Onlus, in collaborazione con Federfarma, FOFI e CDO Opere Sociali. Durante la giornata, nelle farmacie che aderiscono all’iniziativa, sarà possibile acquistare farmaci da automedicazione che saranno donati a persone prive di risorse o in grave povertà economica, che non possono quindi permettersi l’acquisto di medicinali.

Achille Mirri, responsabile diocesano di Comunione e Liberazione, spiega sul sito della Diocesi i principi alla base in questa iniziativa: “Quello del Banco Farmaceutico è un gesto positivo che educa la comunità, a partire da ciascuno di noi, a considerare che l’altro  (chiunque esso sia) è un bene per sé e quindi meritevole del nostro aiuto. E di questi tempi ne abbiamo proprio bisogno. Molto spesso, infatti, ci guardiamo con reciproco sospetto o faziosità preconcetta, elementi questi che minano la costruzione e la crescita della nostra società, caratterizzata da una libertà malata. Donare un farmaco, infatti, vale più di mille buoni discorsi, genera una umanità nuova, corrispondente al desiderio di bene che dovrebbe essere racchiuso nel cuore di ogni uomo”.

farmaco dentro

Quest’anno è più che mai importante partecipare alla raccolta. Da quanto emerso lo scorso anno, è sempre in aumento la richiesta di farmaci da parte di persone che non possono procurarseli autonomamente. L’Osservatorio Donazione Farmaci di Banco Farmaceutico – intercettando le esigenze degli enti caritativi che operano sul territorio nazionale – ha infatti segnalato un incremento del 6,4% delle richieste.
A beneficiare di questa giornata di solidarietà saranno le oltre 400.000 persone che quotidianamente sono assistite dai 1.638 enti caritativi – molti anche nel territorio cremonese – che collaborano con la Fondazione Banco Farmaceutico in tutta Italia. In 15 anni, durante la GRF, sono stati raccolti oltre 3.750.000 farmaci, per un controvalore commerciale superiore ai 22 milioni di euro.

© Riproduzione riservata
Commenti