Ultim'ora
Commenta

Devastazioni del 24 gennaio,
Comune si costituisce parte
civile nel secondo processo

Il Comune di Cremona si costituirà parte civile nel secondo procedimento penale relativo ai fatti del 24 gennaio, a carico degli ultimi arrestati per i reati commessi durante la manifestazione. Questa la decisione della presa dalla Giunta nella seduta odierna.  Gli imputati sono: Filippo Esposti, 27 anni, informatico cremonese militante del centro sociale Dordoni; Kuljit Tiwana, 24enne indiano naturalizzato italiano che gravita negli ambienti del centro sociale Kavarna; Giovanni Marco Codraro, 23 anni, originario di Milazzo ma domiciliato a Palermo; Samuele Tonin, 26 anni.

“Si è trattato di fatti che riteniamo gravemente lesivi degli interessi patrimoniali e non patrimoniali della comunità cremonese – fa sapere l’Amministrazione –. A seguito dell’individuazione di altri imputati per le devastazioni dello scorso anno, cosi come ci eravamo già costituiti parte civile nel giudizio penale a carico degli altri partecipanti già individuati, proseguiamo la nostra azione a tutela degli interessi della città”. La difesa degli interessi del Comune sarà affidata all’avvocato Cesare Gualazzini già incaricato in precedenza nell’ambito del processo parallelo.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti