Commenta

Nuove luci led illuminano
gli affreschi della navata
centrale in Cattedrale

La Cattedrale di Cremona risplenderà di nuove luci. Il monumento simbolo della nostra città infatti potrà contare su un nuovo impianto di illuminazione interno. In particolare sarà risaltato il ciclo di affreschi 500eschi della navata centrale. Il parroco della Cattedrale monsignor Alberto Franzini ha ravvisato nell’attuale impianto una certa carenza, in particolare sugli affreschi della navata centrale sia per i visitatori – e sono davvero molti quelli che giungono a Cremona a visitare quella che viene riconosciuta come la Cappella Sistina padana – ma anche in occasione delle celebrazioni. Così sono state fatte delle prove le scorse settimane, la sera tardi, per vedere l’effetto ed è stata subito scartata l’ipotesi dei proiettori. L’attuale impianto sarà potenziato con nastri di led posti sui davanzali dei portoni in legno dei matronei, che andranno a illuminare gli affreschi. Ogni nastro led sarà di 20 centimetri e non saranno visibili dal basso.  L’argomento era stato discusso precedentemente in una riunione del consiglio della cattedrale presieduto dal vescovo monsignor Antonio Napolioni. La richiesta dunque è stata approvata e il progetto sarà inoltrato alla soprintendenza di Brescia. La decorazione pittorica della navata centrale è stata realizzata da vari artisti: iniziò i lavori Boccaccio Boccaccino che fu affiancato da altri pittori, Giovanni Francesco Bembo, Altobello Melone, ma gli affreschi sono anche a firma del Romanino, del Pordenone. Il ciclo venne concluso nel 1529 da Bernardino Gatti, con gli affreschi della controfacciata.

Sgal

© Riproduzione riservata
Commenti