Commenta

Fusione banche cooperative
Via libera da Banca d'Italia
Nasce "Credito Padano"

Banca Cremonese e Credito Cooperativo di Castel Goffredo ormai ad un passo dal diventare ‘Credito Padano’: venerdì scorso, 22 aprile, il progetto di fusione è stato autorizzato dalla Banca d’Italia ed inviato per il deposito alle Camere di Commercio. Nei prossimi giorni saranno avviate le pratiche necessarie, affinché la fusione diventi operativa al più presto.
I soci saranno convocati in assemblea straordinaria, rispettivamente il 28 maggio a Castel Goffredo ed il 29 maggio a Casalmorano (ndr dove ha sede legale Banca Cremonese) per l’approvazione del progetto di fusione della BCC di Castel Goffredo in Banca Cremonese. La nuova banca cambierà contestualmente la propria ragione sociale in Credito Padano, per sottolineare l’appartenenza alle comunità di un territorio più ampio. Famiglie e imprese il target di investimento..
“Il Credito Padano – si legge in una nota diffusa da Bcc – nasce quindi con la vocazione di essere una banca radicalmente nuova, pronta per affrontare le sfide future, con l’ambizione di diventare un punto di riferimento per un’area vasta, che si estende da Cremona a Mantova, toccando Brescia, Verona e Parma; una banca solida, che saprà creare valore aggiunto per i suoi soci e clienti”
Credito Padano sarà spiegato ai soci dalla BCC di Castel Goffredo in un incontro a loro dedicato, che sarà organizzato presso l’auditorium della Banca stessa, in Via Giotto 2, venerdì 06 Maggio alle ore 20.30.
“Il nuovo Credito Padano – si legge inoltre – supera dunque i limiti di un territorio ristretto per aprirsi e servire tessuti economici e sociali di più ampio respiro, con gli stessi valori e principi cooperativi, che sono alla base della storia ultracentenaria delle due BCC.
Con la fusione si realizzano inoltre importanti economie di scala e di scopo, si saldano le peculiarità di territori diversi per dar vita ad una nuova realtà, certamente più complessa, ma più competitiva e soprattutto adeguata per affrontare, o meglio anticipare, i continui cambiamenti che gli scenari normativi e di mercato ci presentano”.

I NUMERI DI CREDITO PADANO
– montante (raccolta diretta + raccolta indiretta + impieghi) di 3,2 miliardi di euro;
– patrimonio di 140 milioni di euro;
– 37 filiali operative in 5 province (Cremona, Mantova, Parma, Piacenza, Verona e Brescia);
– oltre 5.600 soci;
– 295 dipendenti;
– circa 45.000 clienti.

© Riproduzione riservata
Commenti