Ultim'ora
Commenta

Sportivi e bambini insieme
sulle linee del Piedibus

Un giorno speciale per i bambini delle scuole primarie Capra Plasio, Boschetto, Manzoni, Don Primo Mazzolari, S. Ambrogio e Stradivari dove è presente il Piedibus. Alle fermate dove si ritrovano per il tragitto casa scuola e viceversa hanno infatti trovato ad attenderli atleti ed allenatori delle società sportive cittadine che si sono uniti ai loro abituali accompagnatori.

Con questo abbinamento allo sport ha preso il via la sezione + Piedibus – Sprechi Alimentari + Raccolta Differenziata del concorso “Piccoli passi per un comportamento sostenibile”. L’iniziativa, che si protrarrà sino al 20 maggio, è promossa dall’assessorato alle Politiche Educative e all’Istruzione per incentivare l’impegno nelle piccole azioni quotidiane per un’educazione ai consumi più consapevole e rispettosa dell’ambiente. Per quattro settimane verranno conteggiate le azioni virtuose, piccoli comportamenti sostenibili che tutti possono mettere in campo a partire dai bambini a scuola.

Gli sportivi non solo si sono prestati a fare da accompagnatori, ma dopo essersi presentati ed avere illustrato in modo sintetico la rispettiva disciplina ed i risultati raggiunti – diversi di loro hanno infatti vinto titoli regionali, nazionali o internazionali -, hanno spiegato in modo semplice perché è importante fare attività fisica per stare bene, crescere e socializzare con i propri coetanei.

Hanno partecipato all’iniziativa anche i titolari degli assessorati coinvolti. La vice sindaco ed assessore all’Istruzione Maura Ruggeri, in via della Margherite, angolo via delle Verbene, da dove parte la Linea del Sole, si è ritrovata con i bambini della scuola primaria S. Ambrogio e Giulia Goi, allenatrice ed atleta della Società Sportiva di Pattinaggio Artistico Cremonese. L’assessore all’Ambiente Alessia Manfredini ha accolto i bambini della scuola primaria Stradivari e l’atleta Benedetta Sforza della Società Sportiva Kodokan al capolinea di via Litta, 9 della Linea del Borgo. L’assessore allo Sport Mauro Platè era invece presente in largo Boccaccino, dove si ritrovano i bambini della Linea Largo dei Pittori diretti alla Capra Plasio: qui c’era l’allenatore della Sported Maris Cristiano Dusi.

Gli altri atleti che hanno dato la loro disponibilità per questo appuntamento sono stati, al mattino, Andrea Dal Bianco e Filippo Vincenzi, ASD Bissolati (Canoa), che sono uniti ai giovanissimi della Linea Millepiedibus  diretti alla scuola primaria Manzoni, Daniele Signore, Società Sportiva Atletica  – Mente AICS (Canottaggio) testimonial della Linea Promessi Sposi della primaria Capra Plasio, e Stuart Till, allenatore della Società Sportiva Rugby Lions Cremona che ha accompagnato gli allievi della scuola Don Primo Mazzolari. Il pomeriggio Francesca Lottici, allenatrice di Baskin, Marco Mignani,  Giada Corsini e Marianna Mari, atleti dello Scherma Club Cremona, si sono ritrovati con i bambini delle due linee del Piedibus della primaria Boschetto (Linea Palazzina e Linea Prato della noia).

Un approccio che ha suscitato l’interesse dalle scuole, tanto è vero che in alcune di esse atleti ed allenatori si sono poi intrattenuti con i bambini. Alla primaria S. Ambrogio la classe 2a A si è confrontata con la Società Sportiva Pattinaggio Artistico Cremonese, una rappresentanza di tutte le classi della primaria “A. Stradivari” con l’ASD Kodokan, tutte le classi della primaria del Boschetto con Baskin e Club Scherma Cremona, mentre l’ASD Bissolati ha incontrato i bambini delle classi 1a A, 1a B e 2a B della Manzoni. Infine, alla Capra Plasio gli alunni delle classi 3a A, 3a B, 5a A e 5a B hanno avuto modo di parlare con l’allenatore della Sported Maris, mentre gli alunni delle classi 4a A e 4a B lo hanno fatto con l’atleta di Atletica  – Mente AICS.

A tutti i bambini che partecipano all’iniziativa è stato distribuito un blocchetto di biglietti di corse Piedibus. Ciascun biglietto dovrà essere completato con l’indicazione della scuola e della classe di appartenenza. Ogni mattina/pomeriggio i partecipanti dovranno staccare un biglietto e consegnarlo ai genitori o volontari accompagnatori. Un’opportunità per valorizzare e sostenere il piedibus come momento educativo per i bambini e per gli adulti, un’occasione per riflettere su come le condizioni ambientali siano strettamente legate alla vivibilità del quartiere e della città e di come ciascuno, bambino e adulto, possa fare qualcosa per incidere sul benessere della collettività. Muoversi, giocare all’aria aperta, fare attività sportiva sono presupposti fondamentali per lo sviluppo psicofisico dei bambini, un modo per combattere l’obesità, incentivare la socializzazione e lo spirito di gruppo.

Un’altra azione del concorso riguarda la diminuzione dei cambi pasto giornalieri. L’Ufficio ristorazione misurerà quotidianamente il numero dei cambi pasto e la percentuale degli sprechi in mensa, in sostanza gli avanzi (saranno ovviamente garantite tutte le diete speciali) al momento del pranzo a scuola. La scelta del menù scolastico e più in generale le scelte alimentari quotidiane non influiscono però solo sugli aspetti legati alla salute, ma hanno anche effetti sull’ambiente e sull’ecologia. Sarà infine spiegato come fare correttamente la raccolta differenziata. In collaborazione con Linea Gestioni verrà controllata la quantità dei rifiuti indifferenziati prodotti premiando una migliore differenziazione.

© Riproduzione riservata
Commenti