Commenta

'Paghi risarcimento
per incidente di suo figlio',
altra anziana raggirata

Altra anziana derubata con il raggiro del finto incidente, messo in piedi con la telefonata di un finto agente della Questura e la visita di un uomo a casa. E’ accaduto martedì pomeriggio. Nella trappola è finita una abitante della quartiere Castello di Cremona e la vicenda è finita al centro di avvisi diffusi da cittadini sui social network per invitare alla massima attenzione i cremonesi.

Lo squillo del telefono. Poi una voce, alla cornetta, ha raccontato all’anziana di chiamare dalla Questura per un incidente in cui era rimasto coinvolto un familiare: “Suo figlio è stato arrestato per aver investito un bambino”. Per questo presunto incidente “il padre del bambino ha richiesto 5mila euro come risarcimento”. Poco dopo la chiamata, alla porta della vittima del raggiro si è presentato un uomo, all’apparenza per tentare di riscuotere il risarcimento. Lo sconosciuto ha approfittato della situazione per mettere le mani su un orologio e dileguarsi.

© Riproduzione riservata
Commenti