Un commento

Bus turistici: la ztl crea
problemi e in piazza
Libertà è il caos

foto Sessa

Tamponata (o almeno il Comune si augura) l’ira dei residenti delle vie Belfuso e Belcavezzo per l’aumentato traffico ai auto in uscita da piazza Marconi, resta aperto un altro capitolo irrisolto della viabilità nella zona attorno al parcheggio interrato. L’agenzia 2C Travel , che opera nel noleggio di bus turistici in una ventina di Comuni tra Brescia, Mantova, Parma e Cremona, solleva ancora il problema della mancanza di un punto di sosta per i bus turistici nella ztl. In particolare, attraverso una mail inviata all’assessore alla Mobilità Manfredini e ad altri esponenti dell’amministrazione, chiede di riprendere in mano alcuni “argomenti per i quali era emersa una certa apertura al miglioramento del regolamento comunale circa l’accesso alla ZTL da parte dei bus turistici”, in particolare, “modifiche alle vie d’accesso per il centro, con aggiunta di Via Platina come punto di carico e scarico passeggeri; e discriminazione del regolamento per dimensione e capienza dei pullman.

“Quest’ultimo punto – continua la mail –  presenta una rilevanza strategica per il turismo perché la richiesta d’accesso al centro città con mezzi piccoli da 16 e 28 passeggeri è sempre più importante e viene duramente limitata dall’attuale regolamento.
Si tratta di un aspetto molto urgente da affrontare. È realtà di questi giorni che gruppi in viaggio di lavoro in visita ad importati realtà industriali locali e turisti che devono spostarsi in luoghi d’attrazione in centro (es: Museo del Violino), lamentano l’impossibilità di raggiungere in maniera adeguata le loro mete.
È inutile investire risorse per portare turismo in città se poi si vanifica tutto per l’inadeguatezza di piccoli aspetti pratici che risultano punti chiave per Tour Operator e Agenzie Viaggi.
“Termino facendo nuovamente presente la situazione critica agli stalli bus in Piazza Libertà, regolarmente affollati da autovetture sia nell’area dedicata ai bus, sia nei punti di manovra al di fuori delle strisce dedicate al parcheggio. In tale zona non sono solo le auto a non rispettare le norme perché viene utilizzato come parcheggio supplementare dai mezzi della Km Spa che sostano non per motivi di servizio, mentre i pullman turistici vanno a parcheggiare nella zona dello stadio come previsto dal regolamento”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Si fa di tutto per far morire la città. Grazie Galimberti &C.!