Commenta

I campi del Maristella
ospitano la carica dei
700 di Ultimate Frisbee

Sono i playoff meno conosciuti, ma ugualmente coinvolgenti, sia per chi gioca che per chi guarda. Li ospiterà Cremona e più precisamente i campi dello Sported Maris, dove sabato 21 e domenica 22 maggio si svolgeranno le finali nazionali di Ultimate Frisbee, con 47 squadre delle varie categorie per un totale di oltre 700 atleti. Cremona è stata scelta dalla federazione italiana Flying Disc (Fidf)  su proposta della squadra di casa Kiss My Disc, che quest’anno ha gareggiato in serie C e punta alla promozione. Una squadra nata per gioco nel 2012 per iniziativa di Filippo Bonali in collaborazione con le attività giovanili del Comune e la cooperativa Nazareth che gestisce varie attività con i minori stranieri; e poi cresciuta di anno in anno grazie ad un’intensa attività di promozione soprattutto nelle scuole. Oggi conta una trentina di tesserati, di tutte le età e nei giorni scorsi si è piazzata al quinto posto nel campionato junior di Bologna. Uno sport che si distingue dagli altri per i concetti di lealtà agonistica che porta con sé, basti pensare che si gioca senza arbitro ed è difficile assistere a litigi sull’interpretazione del regolamento e le squadre possono essere miste.

frisbee dentroPer due giorni quindi i campi da calcio del centro sportivo Maristella (via Corazzini 6) vedranno le acrobazie al volo degli atleti di serie A, B, C, D, U17 e donne che si sfideranno ininterrottamente dalle 9 alle 18. Le finali assolute sono in programma domenica con inizio alle 14 (U17), alle 5 (donne ) e alle 16 (serie A). In appendice, sabato sera, altre partite amichevoli tra giocatori della massima serie e delle minori. Per l’assessore allo sport Mauro Platé, la soddisfazione che Cremona “ospiti tanti ragazzi, su campi ben tenuti che offrono un bel biglietto da visita di Cremona. Siamo contenti di sostenere uno sport in crescita che fonde gli aspetti più entusiasmanti di diverse discipline”. Soddisfazione anche da parte dei presidenti delle società sportive maggiormente coinvolte nel progetto frisbee: Diego Frosi dello Sported e Paolo Bartoli dell’Urania, sui cui campi si allenano normalmente i cremonesi.

gb

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti