Cronaca
Commenta

Stretta riscossione entrate, il Comune prepara gara per affidare il servizio

Da lato migliorare la riscossione secondo il principio che ‘pagando tutti, si paga tutti meno’ e dall’altro migliorare il rapporto con i cittadini. La Giunta ha definito le linee di indirizzo per la gara di affidamento per quattro anni (dal 2017 al 2020), eventualmente rinnovabili per ulteriori tre, della concessione del Servizio di riscossione delle entrate comunali e dei principali criteri per la scelta del soggetto appaltatore per la riscossione dell’Imposta Comunale sulla pubblicità, del diritto delle pubbliche affissioni e dei tributi e delle entrate comunali con supporto alla Polizia Locale e all’Ufficio Tributi, in scadenza il 31 dicembre 2016.

Il soggetto appaltatore dovrà rendere disponibile al Comune di Cremona per tutta la durata del contratto un sistema informativo completo di una banca dati personalizzabile con disponibilità dei dati di dettaglio necessari alla gestione dei servizi richiesti e tali da consentire una rapida rendicontazione sia per quanto attiene alla gestione contabile delle entrate sia per quanto riguarda la posizione dei singoli contribuenti sia per soddisfare la necessità di estrapolazione di dati statistici.

L’aggiudicazione della gara ad evidenza pubblica avverrà con il sistema dell’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base dell’offerta economica (punti 60) e dell’offerta tecnica (punti 40). 650mila euro annuo è il valore complessivo stimato della concessione. Con riferimento al servizio di riscossione ed accertamento dell’Imposta Comunale sulla Pubblicità (Icp) e del Diritto sulle Pubbliche Affissioni (Dpa) deve essere corrisposto al Comune un minimo garantito annuo pari ad 1 milione 150 mila euro. Il soggetto appaltatore ha l’obbligo di allestire un apposito ufficio sul territorio comunale che dovrà risultare di gradimento dell’Amministrazione Comunale.

“Manteniamo la forma della concessione come già in corso, ma con necessari miglioramenti organizzativi e di razionalizzazione – la dichiarazione dell’assessore alle Risorse Maurizio Manzi – Il Comune di Cremona continuerà ad avere un unico gestore di riferimento per il servizio di riscossione delle entrate comunali. Questo semplifica, rende sempre più trasparente l’organizzazione e più efficienti i servizi, più forte l’azione di indirizzo e di controllo del Comune. Con tre obiettivi comuni che sono quelli del miglioramento del servizio, accanto al miglioramento del rapporto con la cittadinanza e semplificazione degli adempimenti in carico ai contribuenti”.

© Riproduzione riservata
Commenti