Commenta

Acque Dotte entra nel vivo:
venerdì Hevia in concerto
a Palazzo Trecchi

Terzo appuntamento per il Festival AcqueDotte, che dopo Dee Dee Bridgewater e Banda Osiris si prepara ad accogliere una delle stelle di questa edizione: Hevia. L’eclettico musicista asturiano, accompagnato dalla sua cornamusa elettronica, si esibirà in trio questo venerdì a Palazzo Trecchi (ore 21.30). A Cremona Hevia presenterà il repertorio dell’ultimo album “Obsession” nella nuova versione acustica in trio. In scaletta anche alcuni inediti e perfino interpretazioni con la cornamusa di brani presi dal repertorio di tango argentino e reperiti dai gaiteros asturiani emigrati a Buenos Aires. Sul palco sarà accompagnato da Josuè Santos al piano acustico e dalla sorella Maria Josè Hevia alle percussioni tradizionali. Non mancherà una rivisitazione acustica dei brani che lo hanno reso famoso in tutto il mondo.

Hevia è il terzo ospite di questa seconda edizione di AcqueDotte, rassegna partita alla grande con gli acclamati concerti di Dee Dee Bridgewater a Cremona e della Banda Osiris a Salò. Il festival, organizzato dai Comuni di Cremona e Salò e costruito dal direttore artistico Roberto Codazzi, proseguirà poi con il tango sensuale di Ute Lemper (2 agosto, Cremona), con le spettacolari coreografie dell’Evolution Dance Theater (11 agosto, Cremona), con la coppia d’oro formata da Greta Panettieri e Fabrizio Bosso (20 agosto, Salò), con Moni Ovadia accompagnato dall’Orchestra Adriatica (26 agosto, Cremona), con le sonorità sudamericane della Tango Spleen Orquesta (28 agosto, Cremona) e con i suoni africani di Saba Anglana (3 settembre, Salò). Fuori programma l’epilogo del 17 settembre con il Jazz Day promosso da MIDJ (Musicisti italiani di jazz), che porterà a Cremona i migliori astri nascenti del jazz nazionale.

© Riproduzione riservata
Commenti