Commenta

Ats Valpadana, gestione
unica, ma Cr ha il doppio
dei posti letto di Mn

La provincia di Cremona surclassa Mantova sulla sanità. Nonostante, infatti, Mantova abbia 50mila abitanti in più di noi (413.979 assistiti contro i 364.135 cremonesi), ha meno della metà dei posti letto disponibili. E’ la Gazzetta di Mantova a denunciare la situazione, che ovviamente non piace ai mantovani ma che va a favore dei cremonesi. Insomma, secondo i dati del piano della performance della nuova Ats Val Padana, nata dalla fusione delle vecchie Asl di Mantova e Cremona, il nostro territorio ha ben 1.565 posti letto nelle strutture sanitarie pubbliche (tra Cremona e Crema).Per contro, a Mantova ci sono solo 776 posti letto.

Un rinforzo arriva dalle strutture private accreditate, 6 in provincia di Mantova e 3 nel Cremonese. Qui i posti letto sono 500 per Mantova e 364 per Cremona. Ma anche sommando i due dati (ospedali pubblici e privati convenzionati) Cremona finisce comunque sempre sotto, con una differenza rispetto a Cremona di 653 posti letto.

Del resto anche per le Rsa Cremona ha più posti letto del capoluogo virgiliano: 3.680 contro 3.258. E questo nonostante Mantova abbia circa 10mila anziani (over 65) in più di Cremona. La rete delle strutture di ricovero e cura accreditate, sempre al primo gennaio 2016, vede due aziende ospedaliere nel Cremonese e una nel Mantovano.

Per quanto riguarda i medici di famiglia, invece Mantova ha numeri più alti: 288 contro i 232 cremonesi e 14 presidi di continuità assistenziale contro i 7 nostri. In territorio mantovano anche più farmacie: 135 contro 122.

© Riproduzione riservata
Commenti