Commenta

San Sigismondo, domenica
apertura e raccolta
fondi per i terremotati

Torna domenica 18 settembre il consueto appuntamento con l’apertura del complesso monastico di S. Sigismondo, dalle 9 alle 10.30 e dalle 14 alle 17.30. Accade ogni 1° maggio (nella memoria liturgica di San Sigismondo) e a metà settembre (nell’anniversario della dedicazione della chiesa, avvenuta il 15 settembre 1600 con il vescovo Cesare Speciano), come ricorda il portale diocesano.

Il 18 settembre l’accoglienza, come già è avvenuto il 1° maggio scorso, sarà fatta da due studentesse dell’Istituto Einaudi. L’Associazione “Amici del Monastero di S. Sigismondo” metterà a disposizione due guide per turisti e i volontari offriranno il loro servizio nei vari punti del complesso, mentre le “Casalinghe di S. Sigismondo” saranno presenti con il consueto tavolo di torte, biscotti e dolci. Ai visitatori sarà offerto un omaggio realizzato a mano dalle volontarie.

Rispetto agli appuntamenti liturgici, alle 11 sarà celebrata la Messa conventuale solenne, presieduta dal cappellano del Monastero, don Daniele Piazzi. Le offerte raccolte durante la celebrazione eucaristica saranno destinate ai terremotati, come chiesto dai Vescovi italiani. Alle 18 previsto il canto dei Vespri solenni.

© Riproduzione riservata
Commenti