Sport
Commenta

La Cremonese vittoriosa allo Zini 3-2 contro Arezzo

Una partita incredibile con un finale ancora più incredibile, quella che si è disputata tra Arezzo e Cremonese nell'ottavo turno del girone d'andata del campionato. Con una Cremonese partita male, ma che si è riscattata nel secondo tempo, segnando tre goal in un quarto d'ora.

Il secondo goal della Cremo

Fotoservizio Francesco Sessa

Cremonese – Arezzo 0-2

Cremonese 4-3-1-2: Ravaglia; Salviato, Polak, Marconi, Gemiti, Moro, Pesce, Scarsella; Belingheri, Brighenti, Stanco.
A disp.: Bellucci, Galli, Procopio, Cavion, Maiorino, Stanghellini, Scappini, Haouhache, Lame, Ferretti
All. Tesser

Arezzo 4-4-2:  Benassi; Luciani, Milesi, Sirri, Sabatino; Arcidiacono, Foglia, De Feudis, Yamaha; Polidori, Moscardelli.
A disp: Borra, Solini, Masciangelo, Corradi, Erpen, Grossi, Demba, D’Ursi, Ba, Bearzotti, Rossetti.
All. Sottili

Una partita incredibile con un finale ancora più incredibile, quella che si è disputata tra Arezzo e Cremonese nell’ottavo turno del girone d’andata del campionato. Con una Cremonese partita male, ma che si è riscattata nel secondo tempo, segnando tre goal in un quarto d’ora.

PRIMO TEMPO – La Cremonese parte subito forte e cerca di fare la partita, nei primi 5 minuti di gioco ottiene due corner e si rende pericolosa sotto porta con Pesce prima e poi con Stanco che di testa sfiora il palo. Ma al primo affondo passa l’Arezzo.

All’8′ un cross di Yamga viene girato di testa da Moscardelli, la palla colpisce il palo e sorprende Ravaglia infilandosi in rete. La Cremonese cerca di reagire ma, con l’Arezzo completamente chiuso in difesa, gli spazi sono pochi e Brighenti e Stanco non vengono serviti al meglio. L’Arezzo raddoppia al 17′ con Moscardelli che solo davanti a Ravaglia non sbaglia.

Dopo qualche minuto di difficoltà la Cremonese si ricompone e trova la forza di reagire. Al 25′ arriva la fiammata di Pesce che da fuori area impegna il portiere Benassi. Al 27′ è Belingheri che di testa gira a rete un cross di Gemiti, ma Benassi è pronto e devia il pallone. Al 31′ ci prova anche Brighenti con un bel diagonale che viene rimpallato dalla difesa. Al 37′ ancora Belingheri che servito da Brighenti calcia dal limite, ma Benassi para.

La Cremonese ci crede e prova ad affondare il colpo, ma l’Arezzo risponde con Polidori ma Ravaglia c’è. Il primo tempo si chiude dopo un minuto di recupero con l’Arezzo in vantaggio per 2 a 0.

SECONDO TEMPO – Tesser cambia subito e con l’ingresso di Scappini passa al 4-3-3. La prima occasione è però per l’Arezzo, un errore di Polak favorisce il solito Moscardelli che solo davanti a Ravaglia questa volta non trova la porta e calcia alto. L’ingresso di Scappini, Cavion e Maiorino porta una nuova vitalità alla Cremonese che va vicino al gol con una girata al volo di Scappini di poco a lato. Al 23′ Arezzo ancora in gol con Moscardelli, ma in posizione irregolare e l’arbitro annulla.

Al 28′ Salviato dalla destra serve Scappini che di testa impegna Benassi. Al 31′ grande occasione per Maiorino dalla sinistra, Benassi devia, interviene Scappini, ma la sua posizione è di offside. Al 37′ Stanco riapre il match girando a rete un invito di Maiorino. Solo il tempo di ripartire e la Cremonese va ancora in gol con Maiorino servito da Salviato. Al 45′ ci prova Scappini di testa ma Benassi para a terra. L’Arezzo reagisce e Ravaglia salva in corner su Polidori. Al 50′ la Cremonese trova il gol della vittoria con Stanco che va a festeggiare sotto la curva.

Cristina Coppola

© Riproduzione riservata
Commenti