2 Commenti

Operazione antidroga,
ordinanza di arresto per
cinese in cella a Cremona

AGGIORNAMENTO – Blitz antidroga dei Carabinieri questa mattina nel Cremonese così come in altre otto province italiane e in quattro Paesi esteri. Si è infatti conclusa alle prime luci dell’alba una vasta operazione, condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Milano, che hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale del capoluogo lombardo nei confronti di 36 stranieri, tra cui 19 cinesi, 13 filippini, 3 rumeni e un vietnamita, ritenuti responsabili dell’importazione sul territorio nazionale, nonché della detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti di tipo sintetico. A Cremona i Carabinieri hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare a un cittadino cinese che si trovava in carcere a Ca’ del Ferro.

Il blitz, oltre a Cremona, si è svolto nelle Province di Milano, Monza e Brianza, Cagliari, Cremona, Como, Parma, Pavia, Prato, Rovigo, Treviso e, contestualmente, anche in Austria, Polonia, Romania e Spagna con la collaborazione dei collaterali organi di polizia, attivati tramite Interpol e grazie al coordinamento della Direzione Centrale dei Servizi Antidroga.

Sale quindi a 68 il numero delle persone complessivamente tratte in arresto nell’ambito dell’attività di contrasto delle bande giovanili cinesi, disarticolate dai militari a partire dalla primavera del 2014, mentre erano in competizione per il controllo delle attività criminali nel quartiere “Sarpi” di Milano, e sono 3,5 i chili di shaboo (metanfetamina cloridrato) sequestrati, per un valore di vendita al dettaglio pari a circa 2 milioni di euro.

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • luciano

    Che bello ! importiamo tutti i delinquenti del pianeta terra .Grazie matteo renzi , grazie papa francesco.

  • Sorcio Verde

    Notate bene: 36 arresti, tutti stranieri.