Commenta

Smog, Manfredini risponde
a Lanfredi: 'Nel 2015 1.475
impianti termici controllati'

smog-comignolo-ev

1475 impianti <35 kw a combustibile gassoso ispezionati, con 74 inadempienze rilevate: questo il dato dei controlli effettuati durante la scorsa stagione termica (2015-2016), come evidenzia l’assessore Alessia Manfredini nella risposta ad una interrogazioe del consigliere comunale Lucia Lanfredi sul tema dei provvedimenti antismog. Delle inadempienze rilevate, 34 riguardano un valore rendimento di combustione inferiore al valore di legge, 13 sono aperture di aerazione sottodimensionate e 14 tubi oer i fumi della caldaia non conformi. “Tutte queste inadempienze sono state sanate nei termini indicati dagli ispettori sul verbale di verifica” si legge nel documento.

“Come da Dgr n” Xl1118 del 20112/2013, a partire dal 15 ottobre 2014 gli impianti termici alimentati a biomassa legnosa di nuova installazione o in essere, caratterizzati da una potenza maggiore o uguale di 5 kW rientrano nell’ambito di applicazione della normativa regionale relativa agli impianti termici. Conseguentemente è iniziata la fase di registrazione nel Curit sempre monitorata dagli uffici competenti comunali” si legge nella nota. “A conclusione di questo biennio di monitoraggio, necessario per l’entrata a regime di tutte le parti coinvolte, sono stati organizzati dall’ufficio competente nel mese di ottobre degli incontri informativi e di sensibilizzazione riguardanti le disposizioni regionali per gli impianti a biomassa. Il primo per gli installatori, manutentori e termotecnici operanti nel territorio provinciale in collaborazione con l’amministrazione provinciale e le principali associazioni di categoria provinciali, il secondo pubblico in collaborazione con Arpa Lombardia”. Per quanto riguarda la nuova stagione termica, 2016/2017, l’amministrazione comunica che i controlli sono in corso e che i dati verranno comunicati al termine, dopo il 15 aprile 2017.

Per quanto riguarda invece l’attività svolta dalla Polizia Locale, gli uffici della Polizia Municipale confermano che nel periodo 15 ottobre 2015 – 15 aprile 2016, nell’ambito dell’attività di controllo stradale, si è proceduto alla verifica di 1654 veicoli giungendo all’accertamento di 458 sanzioni per omessa revisione del veicolo (la mancata revisione nei termini prescritti implica la mancata verifica dei gas di scarico). Inoltre – non sono state accertate violazioni all’ordinanza sindacale riguardante il divieto di circolazione dei veicoli Euro O benzina ed Euro O, 1 e 2 diesel, nè violazioni sulle norme dei gas di scarico poiché tale controllo avviene normalmente in sede di revisione obbligatoria dei veicoli.

lb

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti