Cronaca
Commenta

In Amministrazione Provinciale consegnate le annuali borse di studio

Consegnate in Provincia le borse di studio intitolate alla Memoria di “Maria Vailati Checchi ed Enrico Checchi” e al “Comprensorio dell’Argine Maestro Inferiore Cremonese Al Fiume Po” Bandi di Assegnazione Anno 2016.

borsa-1Come da tradizione, si sono consegnate in Provincia, alla presenza del Presidente, Davide Viola, la Borsa di Studio intitolata alla Memoria di “Maria Vailati Checchi ed Enrico Checchi” e quella Intitolata al “Comprensorio dell’Argine Maestro Inferiore Cremonese Al Fiume Po”
Relativamente alla prima tipologia, la Borsa di Studio deriva dall’accettazione, da parte della Provincia, della donazione effettuata dagli eredi della sig.ra Maria Vailati vedova Checchi che, con testamento olografo aveva espresso la volontà di istituire una borsa di studio annuale per alunni meritevoli di età compresa tra i sei e quattordici anni residenti in un Comune della provincia di Cremona.
L’assegnazione della Borsa di Studio avviene a cura di una Commissione appositamente costituita composta dal Presidente della Provincia, dai Consiglieri Provinciali con delega all’Istruzione e alle Politiche Sociali, dal Dirigente del Settore Politiche Sociali della Provincia e dal dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale, considerando i seguenti criteri: il merito (generosità, altruismo, bontà d’animo dimostrata nei confronti dei propri familiari o degli amici o di qualsiasi altra persona bisognosa di aiuto, tanto morale quanto materiale; la situazione economica della famiglia del candidato, il profitto scolastico/comportamento nell’ambito delle attività didattiche nell’a.s. 2014/2015.
Le domande di partecipazione al bando 2016 sono state in totale 8 e la Commissione, riunitasi in data 19.10.2016, ha stabilito di assegnare la borsa di studio a tre candidate che si sono particolarmente distinte per episodi di bontà.

CASTELLUCCHIO AURORA (residente a San Daniele Po – anni 8)
nell’a.s. 2014/2015 ha frequentato la classe 2^ A della scuola primaria di San Daniele Po, terminando l’anno con la media del 9,
l’alunna è stata segnalata dalla scuola in quanto è attenta ai problemi degli altri bambini della classe, mostrando una sensibilità umana ricca di motivazioni,
la candidatura, inoltre, è stata arricchita da una breve relazione del prof. Angelo Rescaglio nella quale si evidenzia che la bambina, in occasione dell’arrivo al paese di un gruppo di bambini dell’Africa si è messa a disposizione per aiutare la collettività considerando “gli altri” come “amici” bisognosi di considerazione e di aiuto.

KAUR KOMALJIT (residente a Crema – anni 14)
nell’a.s. 2014/2015 ha frequentato la classe 2^ D della Scuola Secondaria di primo grado “Galmozzi” di Crema, terminando l’anno con la media del 9,
l’alunna è stata segnalata dalla scuola in quanto durante l’anno scolastico ha ripetutamente aiutato una compagna di classe affetta da malformazione cromosomica attendendola nei momenti di passaggio da un’aula all’altra, accompagnandola all’uscita al termine delle lezioni e supportandola durate la vita quotidiana,
in ambito famigliare si occupa della casa e del fratello.

COJOCARU ALEXANDRA (residente a Cremona – anni 14)
nell’a.s. 2014/2015 ha frequentato la classe 2^ D della Scuola secondaria di 1° grado “M.G.Vida” di Cremona, terminando l’anno con la media del 9,
l’alunna è stata segnalata dalla scuola per l’aiuto manifestato verso una compagna in difficoltà, mostrando umanità, dolcezza e disponibilità (aiuto nei compiti a casa, supporto nell’apprendimento di argomenti grammaticali più complessi). L’alunna, inoltre, mostra sensibilità verso chi risulta socialmente svantaggiato.

borsa-2Relativamente alla seconda tipologia, si ricorda come il Comprensorio dell’Argine Maestro Inferiore Cremonese al Fiume Po, all’atto del suo scioglimento, ha donato alla Provincia una somma di denaro, con l’onere di istituire una borsa di studio da destinare a 5 studenti universitari aventi determinati requisiti:
a) residenza in uno dei 17 Comuni del Comprensorio,
b) superamento di tutti gli esami previsti dal Piano di Studi per ogni anno accademico di riferimento.

Il lascito prevede che l’assegnazione delle borse avvenga in base a 4 categorie di appartenenza del candidato ad alcune tipologie di Università da considerare in ordine decrescente:

1^ CATEGORIA: studenti frequentanti i corsi delle facoltà di ingegneria (con piani di studio riferiti all’idraulica e/o alla difesa del suolo), agraria, veterinaria, scienze dell’alimentazione e geologia con una media complessiva non inferiore a 27/30;
2^ CATEGORIA: studenti frequentanti un corso di laurea di altre facoltà, con una media complessiva non inferiore a 27/30;
3^ CATEGORIA: studenti frequentanti le facoltà individuate in via principale (quelle della 1^ categoria), con una media complessiva non inferiore a 24/30;
4^ CATEGORIA: studenti frequentanti un corso di laurea di altre facoltà, con una media complessiva non inferiore a 24/30.

L’assegnazione della Borsa di Studio avviene a cura di apposita Commissione composta dal Presidente della Provincia di Cremona, dal vice Prefetto di Cremona (Beaumont Bortone), dal Direttore del Consorzio Bonifica Dugali, Naviglio, Adda Serio (Paolo Micheletti), dal Vice Presidente del Consorzio Bonifica Navarolo (Luigi Ardenghi), dal responsabile Area Territoriale dell’Ufficio Territoriale Regionale Val Padana di Regione Lombardia (Claudio Guarneri).

Le domande di partecipazione al bando 2016 (anno accademico di riferimento 2014/2015) sono state in totale cinque e tutte sono risultate ammissibili, infatti, i candidati hanno sostenuto tutti gli esami previsti dal piano di studi per ogni anno accademico di riferimento.
Entrando nello specifico gli assegnatari delle borse risultano essere:
la domanda presentata da Debora Agarossi (Cingia de’ Botti) rientra nella prima categoria, infatti, la candidata è iscritta al corso di laurea magistrale in ingegneria per l’ambiente e il territorio (facoltà individuata in via principale) e presenta una media complessiva pari a 28/30,
la domanda presentata da Gallo Samanta (Cingia de’ Botti) rientra nella prima categoria, infatti, la candidata è iscritta al corso di laurea in scienze e tecnologie geologiche (facoltà individuata in via principale) e presenta una media complessiva pari a 28/30,
la domanda presentata da Marika Contesini (Martignana di Po) rientra nella prima categoria, infatti, la candidata è iscritta al corso di laurea in scienze e tecnologie agrarie (facoltà individuata in via principale) e presenta una media complessiva pari a 28/30,
la domanda presentata da Lui Benedetto rientra nella seconda categoria, infatti, il candidato è iscritto ad un corso di laurea di altre facoltà (ingegneria aerospaziale) rispetto a quelle individuate in via principale e presenta una media complessiva non inferiore a 27/30,
la domanda presentata da Vanessa Polenghi rientra nella seconda categoria, infatti, la candidata è iscritta ad un corso di laurea di altre facoltà (ingegneria matematica) rispetto a quelle individuate in via principale e presenta una media complessiva non inferiore a 27/30.

© Riproduzione riservata
Commenti