Commenta

Cremonese, presentati
Canini e Talamo. Domani
la lista definitiva degli over

Nella foto, Talamo, Canini, Tesser e Fugazzola

E’ stato l’amministratore delegato della Cremonese, Antonio Fugazzola, ad introdurre, con il vicepresidente, Maurizio Ferraroni, la conferenza stampa di chiusura del mercato di gennaio con la presentazione dei due ultimi acquisti, il difensore Michele Canini e l’attaccante, Nicola Talamo. Due mosse di mercato che si vanno ad aggiungere agli innesti di Bastrini e Redolfi volti quindi a dare una maggiore consistenza al reparto difensivo, quello che forse fin qui ha mostrato più lacune. “Quest’anno abbiamo subito 24 gol che sono tanti per una squadra che vuol vincere il campionato – ha spiegato Fugazzola – è per il bene della Cremonese che quest’anno è molto più coesa in tutti i suoi elementi: proprietà, tecnici, giocatori e tifosi. Noi siamo ancora tutti molto concentrati a raggiungere obiettivo finale che resta la promozione diretta”.

Nicola Talamo, attaccante classe ’96 arriva a Cremona da Siracusa, dove ha maturato 16 presenze, con tanta voglia di trovare il suo primo gol in stagione e di dimostrare di essere un giovane di prospettiva. Sue caratteristiche sono quelle di attaccare lo spazio e giocare in profondità. Sa bene di avere davanti un reparto avanzato collaudato e d’esperienza. Ecco le sue prime impressioni dopo i primi allenamenti agli ordini di mister Tesser. “Sono venuto a Cremona per cercare di fare qualche gol importante – le sue prime parole – un po’ di difficolà nei primi giorni perché il ritmo di lavoro qui è molto diverso rispetto al sud, ma mi sto rimettendo in carreggiata con il gruppo”.

Molto diverso il cammino che ha portato in grigiorosso Michele Canini, difensore centrale d’esperienza in arrivo dal Parma, probabilmente il candidato ideale per far coppia con Ivan Marconi, anche se dovrà assistere alla prima gara dalla panchina perché squalificato. “Ho colto al volo questa opportunità – ha raccontato Canini – sono qua per far bene in questi mesi perché c’è un campionato da vincere. Qui c’è molta qualità e secondo me c’è la possibilità di andarli a prendere, l’importante è stare tutti uniti ed essere consapevole dei propri mezzi”.

La chiosa tocca al direttore Stefano Giammarioli che avrà l’ingrato compito di presentare tra poche ore la lista definitiva dei 16 over e di decidere quale sarà il giocatore che rimarrà escluso, oltre a Polak già sul mercato estero. Il DS grigiorosso elenca poi i tanti giovani mandati a far esperienza in altre squadra di Lega Pro ma non solo: Moroni, Ruci, Battaiola, Haouhache, Ibe, Aiolfi, Baschirotto, Bajic, Luperini, in comproprietà con la Juventus, Brignani (sul qualche la Cremonese ha ancora una percentuale come pure per Manaj), Ciccone e Galli, che Giammarioli definisce come “una base importante per il futuro” e sottolinea come le lacune in difesa non sono da considerarsi solo responsabilità del reparto arretrato, come non vanno addebitate tutte le responsabilità su Polak o all’infortunio di Lucchini, che purtroppo è stato costretto a saltare diverse partite.

Cristina Coppola

© Riproduzione riservata
Commenti