Eventi
Commenta

Settimana di azione contro il razzismo, le iniziative promosse dal Comune

Anche quest’anno il Comune di Cremona aderisce alla Settimana di azione contro il razzismo, in programma dal 20 al 26 marzo, appuntamento giunto alla sua tredicesima edizione e promosso a livello nazionale dall’UNAR e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento Pari Opportunità. In programma diverse iniziative di informazione, formazione e animazione territoriale promosse in tutta Italia, nel mondo della scuola, delle università, dello sport, della cultura e delle associazioni. L’evento è realizzato ogni anno in occasione della celebrazione in tutto il mondo della Giornata per l’eliminazione delle discriminazioni razziali, fissata nella data del 21 marzo dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, a ricordo del massacro perpetrato dalla polizia sudafricana nel 1960, a Sharpeville, di 69 manifestanti che protestavano pacificamente contro le leggi razziste emanate dal regime dell’apartheid. Quest’anno la Settimana sarà lanciata all’insegna del claim A colori è meglio, vincitore del concorso “Il prossimo slogan antirazzista lo scegli tu!”, svoltosi nel 2016 e proposto dagli alunni di una scuola secondaria di primo grado del Comune di Zevio (VR).

Nell’ambito di tale iniziativa, giovedì 16 marzo inizierà la seconda annualità del corso Discriminazioni: definire, individuare, prevenire, rimuovere, organizzato dall’Assessorato alle Pari Opportunità in collaborazione con Associazione Articolo3 di Mantova, con cui è stato rinnovato uno specifico Protocollo d’Intesa e con il patrocinio della Consigliera Provinciale di Parità. La proposta formativa si articola in due percorsi distinti e complementari, per affrontare al meglio le sfide attuali e offrire un importante aggiornamento sia informativo-culturale sia tecnico-giuridico. Molte le questioni affrontate, che stanno acquisendo sempre più rilievo nella nostra società: l’islamofobia, i discorsi e i crimini d’odio (hate speech, hate crime), l’omofobia, i fattori di stress psico-fisico correlati a genere ed etnia, discriminazioni e razzismo verso gli stranieri. La formazione si rivolge in particolare al personale comunale, ma anche agli operatori del territorio sulle diverse cause di discriminazione e molestia che possono nascere sul luogo di lavoro e studio e che possono, anche inconsapevolmente, essere esercitate nei confronti dei cittadini che fruiscono dei servizi.

“Sono molto soddisfatta per l’avvio di questa proposta formativa – afferma l’Assessore Rosita Viola – che ha riscosso un grande interesse. Sono una novantina i partecipanti ad uno o entrambi i percorsi formativi, tra dipendenti del Comune di Cremona, di Enti e Pubbliche Amministrazioni del territorio, delle scuole, delle organizzazioni sindacali, dell’associazionismo e del terzo settore. Un segnale importante considerato il momento storico che stiamo attraversando. In gioco non c’è infatti solo la garanzia del principio di eguaglianza e di non discriminazione delle persone straniere. La logica binaria del noi/loro, l’aggressività pubblica verso tutte le diversità, la disumanizzazione delle persone che ne deriva rischiano di disintegrare le già deboli relazioni socaili e di compromettere gli equilibri della convivenza democratica”.

Lunedì 20 marzo, alle ore 21, al CinemaFilo, sarà proiettato il film Race – Il Colore della Vittoria. La pellicola del 2016 narra l’epica e straordinaria storia del pluricampione del mondo Jesse Owens, afroamericano nato povero ma con un dono atletico straordinario. L’evento, ad ingresso gratuito, è organizzato in collaborazione con l’Associazione Antani, con l’adesione e il sostegno della Provincia di Cremona, il Coordinamento degli Enti Locali per la Pace, il Cisvol – CSV Cremona, il Forum del Terzo Settore, la Tavola della Pace, Caritas Cremonese, Cooperativa Nazareth e Cooperativa Sentiero.

Il 2017 vede inoltre l’Amministrazione impegnata su un altro fronte in tema di contrasto alle discriminazioni. Il Comune partecipa infatti, in qualità di partner, al progetto Pre.Ce.DO – Piano Regionale di prevenzione e contrasto delle discriminazioni presentato da Regione Lombardia e finanziato sul Fondo Europeo FAMI (Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020). Tale progetto, che si concluderà nel marzo 2018, ha l’obiettivo di favorire la governance e sviluppare azioni sinergiche e di sistema anche attraverso il coinvolgimento di istituzioni scolastiche, studenti, genitori, associazioni di comunità straniere, in una logica di prevenzione delle discriminazioni etnico razziali in generale e sui minori in particolare. Il Comune di Cremona sarà impegnato nella implementazione delle funzioni dello Sportello Antidiscriminazioni, nell’istituzione di un nuovo sportello in raccordo con il terzo settore e in attività di informazione e sensibilizzazione presso le comunità straniere.

Continua infatti l’attività dello Sportello Antidiscriminazioni, istituito nel marzo 2016 nell’ambito delle più ampie funzioni del Centro Locale di Parità. Lo Sportello è un servizio di primo livello a disposizione del pubblico ed opera per la prevenzione e il contrasto di razzismo, xenofobia, omofobia e di tutte le forme di molestia e discriminazione basate su genere, disabilità, età, nazionalità, orientamento sessuale, identità di genere e ogni altro fattore. Svolge attività di accoglienza, orientamento, consulenza e raccolta delle segnalazioni dei presunti casi di discriminazione e molestia. Se necessario, individua gli strumenti più idonei per fronteggiare il caso, dialogando, se opportuno, con le istituzioni interessate. Svolge inoltre attività informative, promozionali e di sensibilizzazione rivolte a tutti i cittadini.

Lo Sportello è inoltre il punto di raccordo della nascente rete territoriale antidiscriminazioni denominata Rete Antidiscriminazioni di Cremona, ed è a disposizione di tutte le associazioni del territorio attive nel campo della lotta alle discriminazioni e pregiudizi. È inoltre antenna della Rete regionale antidiscriminazioni razziali. Lo Sportello è aperto all’accesso diretto del pubblico tutti i giovedì dalle 15 alle 18 a SpazioComune (piazza Stradivari 7), mentre lunedì, martedì e mercoledì, dalle 9 alle 12, è attivo il numero di telefono 337-1455290.

© Riproduzione riservata
Commenti