Commenta

'Beautiful Garden Game':
giochi senza barriere
per la salute mentale

Beautiful garden games – giochi senza… barriere. E’ il titolo della bella iniziativa svoltasi stamattina presso il campo sportivo di via Belgiardino. Iniziativa organizzata dal Servizio di Riabilitazione Territoriale Psichiatrica dell’Uop 29 di Cremona e rivolta ad operatori, utenti, loro famigliari e a tutto il quartiere. Obiettivo della giornata è stato quello di mostrare come attraverso il gioco, normalità e salute mentale possano convivere senza pregiudizi, in un clima di convivialità ed allegria.

Utenti ed operatori sono stati divisi in due squadre “colorate”: i verdi e gli arancioni. Sette, in totale. Ecco le prove a scopo riabilitativo/risocializzante che sono state proposte: corsa ad ostacoli – con diverse prove di abilità quali il giro intorno al cerchio, il limbo, il canestro – il salto con la corda, il lancio delle freccette e il lancio del peso con il palloncino alla staffetta con il bicchiere. Si è spaziato dalla prova di hula hop al tiro al barattolo, dal canestro con i palloncini alla gara di tiro alla fune.

In assoluto, la prova che più ha entusiasmato e coinvolto gli utenti è stato il gioco “abbatti l’operatore”: scopo del gioco era quello appunto di abbattere, in modo simbolico, con delle palline da tennis immagini raffiguranti gli infermieri/operatori/medici del servizio.

Questa iniziativa ha rappresentato un’occasione per condividere spazi e tempo con i cittadini del quartiere, i familiari degli utenti, il CPS e le Associazioni “Accademia della Follia” e “Come Together”. Il tutto si è concluso con le premiazioni e con un rinfresco in compagnia.

© Riproduzione riservata
Commenti