Commenta

Imprese, Cremona tra
le peggiori d'Italia per
tasso di crescita trimestrale

Provincia di Cremona nelle posizioni di coda della graduatoria italiana per tasso di crescita trimestrale delle imprese. Solo Ferrara (ultima), Fermo, Forlì-Cesena e Ravenna fanno peggio. Nei primi tre mesi del 2017 in provincia si contano 490 iscrizioni e 733 cessazione. Il saldo è negativo per 243 imprese e il tasso di crescita negativo dello 0,82%. Emerge da uno studio di Unioncamere, secondo cui è Ferrara a far registrare il tasso di crescita peggiore, con -0,94%.

Complessivamente in Italia il primo trimestre del 2017 si chiude in “rosso”, come storicamente accade in questo periodo dell’anno, con un saldo negativo tra iscrizioni e cessazioni di quasi 16mila aziende. Il saldo fra iscrizioni e cessazioni è risultato negativo per 15.606 unità, in peggioramento rispetto al I trimestre del 2016 e in controtendenza dopo un triennio in cui il bilancio trimestrale delle imprese – pur mantenendosi sempre in campo negativo – aveva mostrato segnali di progressivo recupero. In Lombardia poco più di 18mila iscrizioni e quasi 21mila cessazioni (-2757): tasso di crescita del primo trimestre 2017 a -0,29% (era -0,08% nel 2016).

© Riproduzione riservata
Commenti