Commenta

Ospedale senza anestesisti
di ruolo, continua il ricorso
alle società private

Continua la carenza di medici anestesisti presso l’ospedale di Cremona, dove la direzione generale ha prorogato la convenzione in essere con la società MED24 di Bologna per consentire l’operatività del reparto di chirurgia. Un primo accordo per la fornitura di turni in sala operatoria era stato stipulato per il periodo marzo – aprile. Ora, visto il perdurare della situazione di carenza d’organico, il periodo di utilizzo di personale medico esterno viene prolungato fino al 31 agosto.  Una situazione forse abituale per gli ospedali pubblici, che appare però in contrasto con il fatto che  un ospedale come quello di Cremona, deputato alle cure per acuti e alle emergenze, dovrebbe avere un organico fisso adeguato a svolgere attività di chirurgia.

Le sedute in sala operatoria da ‘coprire’ mediante turni di personale esterno sono state 37 nel mese di maggio e saranno 15 a giugno e 10 nei mesi di luglio agosto, quanto l’attività rallenta, per un totale di 62 turni, si legge nella delibera che fissa il prolungamento del ricorso agli esterni. Il costo della collaborazione con MED24 è di 49 mila euro.

© Riproduzione riservata
Commenti