Commenta

Cr-Mn, Regione: 'Prioritaria'
Ma è mistero su nuovo
studio sui flussi di traffico

La Regione ribadisce la priorità per l’autostrada Cremona-Mantova. Ma è mistero su un recente studio riguardante i flussi di traffico. Oggi l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Sorte, rispondendo a un’interrogazione del Consigliere regionale di Sel Chiara Cremonesi ha parlato di opera prioritaria. Ma l’esponente di opposizione si è detta insoddisfatta della risposta. “L’opera, progettata nel 2002, ha già raggiunto il costo di 800 milioni, di cui 108 milioni a carico della Regione – aveva premesso Cremonesi – mentre un recente studio sui flussi di traffico avrebbe dimostrato che non son garantiti i volumi di traffico necessari alla sostenibilità economico –finanziaria del progetto”. “È un mistero – ha dichiarato il consigliere di Sel -. Lo studio commissionato da Regione Lombardia sui flussi di traffico per la travagliata realizzazione dell’autostrada Cremona-Mantova, e già presentato al consiglio di amministrazione della società concessionaria dell’opera, secondo l’assessore Sorte non risulta agli atti della direzione generale trasporti. Ci piacerebbe a questo punto capire dove sia finito e il perché di tanta segretezza”.

“Al di là delle mille variazioni di costo e tracciato che si sono susseguite in tutti questi anni a partire dal 2002, intervengono ora novità rilevanti – prosegue -: da un lato, l’incognita legata al prolungamento della Tirreno-Brennero considerato non prioritario né sostenibile; dall’altro i dubbi sulla stessa Cr-Mn. L’analisi fantasma, secondo le notizie finora emerse, avrebbe infatti dimostrato che non ci sono i volumi di traffico necessari per garantire la copertura economica e finanziaria del progetto. E tenere in considerazione questi risultati sarebbe fondamentale, anche alla luce dei recenti clamorosi errori in materia, uno su tutti la BreBeMI. Stupisce quindi come la Regione confermi oggi di ritenere l’intervento strategico, glissando sull’esistenza di questo importante documento. Che continueremo a cercare.mCerto spicca la totale mancanza di trasparenza e di rispetto per il Consiglio da parte dell’assessore Sorte, che ha deliberatamente scelto di non dare risposta alla nostra interrogazione”.

Domani importante appuntamento giudiziario. Davanti ai giudici del TAR gli agricoltori mantovani, la società Stradivaria spa e soprattutto Regione Lombardia che dovrà dimostrare con atti ufficiali la propria volontà concreta di voler realizzare questa autostrada nel tentativo di giustificare il vincolo ancora esistente sui terreni di 70 aziende agricole mantovane.

© Riproduzione riservata
Commenti