Cronaca
Commenta2

Stazione sorvegliata speciale In una settimana 70 controlli, si indaga su cittadino nigeriano

Implementati durante la scorsa settimana i controlli della Polizia di stato nella zona attorno alla stazione ferroviaria, visto l’allarme sociale creatosi a causa delle aggressioni ai capitreno (l’ultimo sul lodigiano) e su disposizione del Questore di Cremona. Mirati servizi di controlli finalizzati al contrasto di qualsiasi forma di illegalità, con l’obiettivo quello di garantire maggiore sicurezza a chi quotidianamente usufruisce del trasporto ferroviario e per garantire decoro urbano alla zona.

In particolare, nelle giornate di mercoledì e venerdì, personale della Questura (Squadra Volante e Squadra Mobile) insieme a quello della Polfer di Cremona, si è concentrato sulle persone e sui treni in arrivo e partenza. L’attività svolta nel corso di tutta la settimana ha consentito di identificare circa 70 persone di cui circa 45 stranieri e 30 con precedenti penali e di polizia. Non solo, sempre nell’ambito di tali controlli in stazione, nella giornata del 19 luglio scorso un cittadino italiano è stato scoperto dalla Squadra Mobile con addosso circa 7 grammi di eroina: l’uomo, con numerosi precedenti penali anche in materia di sostanze stupefacenti, è stato deferito in stato di libertà per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Qualche giorno prima, nella mattinata del 17 luglio, gli agenti della Squadra Volante avevano fermato e identificato un cittadino nigeriano trovato in possesso di numerose schede telefoniche di vari gestori, nazionali e non, con utenze telefoniche tutte diverse, di cui due intestate con un nome diverso del soggetto fermato. Sono in corso accertamenti per ulteriori approfondimenti.

I controlli continueranno per tutta l’estate.

© Riproduzione riservata
Commenti