Commenta

Alloggi per anziani in via
XI febbraio, la Fondazione
allunga i tempi

L'interno del complesso di via XI febbraio 60

Prorogati i termini fino al 13 ottobre, per le imprese interessate a candidarsi nella prequalifica alla gara per la ristrutturazione degli alloggi per anziani della Fondazione Città di Cremona in via XI febbraio, dove oltre agli esistenti verranno realizzati altri miniappartamenti con sorveglianza sanitaria. Il Cda della Fondazione ha infatti deciso di dare più tempo alle imprese (il primo termine scadeva il 31 luglio) per partecipare alla preselezione per eseguire lavori dell’importo di 1.587.000 euro. Particolarità dell’operazione: i concorrenti devono dichiarare la disponibilità ad acquisire l’immobile ex Enaip di via Giordano – valore stimato 390mila euro – come parte del compenso.

La Fondazione ha un vasto patrimonio immobiliare che comprende, tra l’altro palazzo Fodri e casa Raspagliesi di corso Vittorio Emanuele (bar Flora), che da tempo è in cerca di acquirente. L’immobile ex Enaip, fino a qualche anno fa servito per i corsi professionali e poi lasciato vuoto, è stato utilizzato per un breve periodo dal Comune come sede provvisoria di alcune classi della media Anna Frank.

La ristrutturazione di via XI febbraio è uno dei progetti più impegnativi della Fondazione e prevede la ristrutturazione dei 39 alloggi esistenti, la realizzazione di nuovi locali comuni e la creazione, in spazi ora inutilizzati, di 10 alloggi per anziani e di una comunità alloggio per disabili gravi. Inoltre: uno spazio per laboratori polifunzionali accessibili anche agli esterni. Il vasto giardino nella parte interna sarà collegato all’adiacente area che guarda verso via Bonomelli (ex saveriani) attraverso un’apertura nel muro di confine.

g.biagi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti