Commenta

Riordino partecipate, Comune
cede le quote di Stradivaria
(autostrada Cr-Mn)

Anche Stradivaria sarà alienata, lo ha deciso la giunta comunale nell’ambito delle dismissioni societarie che saranno discusse in Ufficio di presidenza giovedì prossimo e successivamente in consiglio comunale entro settembre. Stradivaria è la società costituita per realizzare l’autostrada regionale Mantova-Cremona, che quindi molto probabilmente resterà solo un sogno. Un ‘bel sogno’ di 59 chilometri che avrebbe dovuto unire le province di Mantova e Cremona per creare un’infrastruttura di importanza strategica per la viabilità del nord Italia, decongestionando il traffico dell’attuale via Mantova. Un’autostrada che si sarebbe poi collegata con la A21, la A22 e la Ti.Bre, per un costo preventivato di circa  800 milioni di euro. Nella stessa seduta di giunta è stato varato anche l’indirizzo di alienare le quote di partecipazione detenute direttamente dal Comune in autostrade Centro Padane e indirettamente quelle cedute qualche anno fa ad Aem Cremona spa. La razionalizzazione delle partecipate prevede anche la fusione di Servizi per Cremona srl e Cremona Parcheggi srl nella stessa Aem, che assorbirà anche il Polo della Cremazione, servizio attualmente gestito dal Comune. In questo caso, Aem pagherà un canone di affidamento a favore del comune di Cremona, ma allo stesso tempo la municipalizzata incasserà i ricavi da tariffa e sosterrà i costi di gestione.

Tra le altre alienazioni di quote societarie, si registra la fuoriuscita dalla Società cooperativa per le case popolari e da Banca Popolare Etica. Confermate invece le quote in Padania Acque, Reindustria, Azienda Farmaceutica, e Cremonafiere.

© Riproduzione riservata
Commenti