Commenta

Successo per l'esibizione
del Trio Dandolo,
ma assente Marchesi

Foto Sessa

Successo per l’esibizione, svoltasi domenica mattina nel Cortile del Museo del Violino, del Trio Dandolo, nello spettacolo denominato ‘Armonia di sapori’ nell’ambito dello StradivariFestival. Assente invece, a causa di un’infiammazione ad un occhio, il celebre chef Gualtiero Marchesi, che avrebbe dovuto raccontare il suo rapporto con le note in una conversazione con Enrico Dandolo.

Bellissima comunque l’esibizione del trio – formato dai tre nipoti di Enrico: Guglielmo, violino, Bartolomeo, violoncello e Lucrezia, pianoforte – che hanno eseguito  musiche di J.P. Rameau, L. van Beethoven, B. Smetana, C. Debussy e A. Piazzolla.

Prossimo appuntamento del Festival è previsto per martedì 3 ottobre, alle 21, presso l’Auditorium Giovanni Arvedi, che ospiterà un inedito duello a colpi di archetto fra gli eterni rivali della liuteria cremonese. Uto Ughi, musicista tra i più popolari e amati dal pubblico, metterà idealmente a confronto due meravigliosi violini, capolavori di altrettanti Maestri: Antonio Stradivari e Giuseppe Guarneri del Gesù. Accompagnato dai Filarmonici di Roma, Ughi suonerà il “Kreutzer” 1701 di Antonio Stradivari sulle note del Concerto “Il favorito” di Vivaldi e il Guarneri del Gesù “ex Grumiaux” 1744 sulle armonie di Wieniawski, considerato il Paganini polacco.

© Riproduzione riservata
Commenti