Politica
Commenta1

Consultazione su strada sud, la maggioranza rischia il ko

Potrebbe rivelarsi una autentica dèbacle per l’amministrazione Galimberti l’eventuale referendum pro o contro la strada sud minacciato dalla opposizione in consiglio comunale. La zona che da porta Po-via del Sale arriva fino a via Giordano-via Giuseppina sembra compatta (stando alle presenze in assemblea ma anche al sentire comune del quartiere) nel ritenere insostenibile la situazione viabilistica (22 mila auto in transito ogni giorno) e soprattutto ritiene improponibile cancellare la strada sud senza avere reali alternative.

Le soluzioni non possono essere certamente la pista ciclabile o il parcheggio ipotizzato dall’assessore Manfredini, piccole cose che di certo non rappresentano una svolta né possono tranquillizzare un quartiere preoccupatissimo per il traffico crescente, l’inquinamento e soprattutto la mancanza di proposte alternative alla strada sud.

L’opposizione in consiglio ha chiesto la convocazione della presidenza del consiglio comunale per chiedere un voto in consiglio per la richiesta di referendum che eviti la raccolta di firme ma alcuni residenti sarebbero già pronti a raccogliere, in poche ore, le duecento firme necessarie per il referendum consultivo. Referendum che, come dicevamo, potrebbe essere pesantissimo per l’Amministrazione comunale.

© Riproduzione riservata
Commenti