Cronaca
Commenta2

Contro i 'selezionatori abusivi' ingaggiate guardie private alla piattaforma di San Rocco

foto Sessa

Guardie giurate a San Rocco, presso la  piattaforma dei rifiuti differenziati, in seguito alle ripetute segnalazioni della presenza di ‘selezionatori abusivi’ che non solo varcano i cancelli dopo l’orario di chiusura per recuperare materiali, ma che spesso hanno infastidito, anche al limite dell’aggressione, chi si reca a San Rocco per portare oggetti da scartare. Apparecchi elettrici, mobili o quant’altro, che per qualcuno rappresentano pezzi da rivendere per ricavare qualcosa. Da qualche tempo Linea Gestioni ha incaricato il Corpo Vigili dell’Ordine ad effettuare presidi che, come spiega il responsabile dell’istituto di vigilanza cremonese, Roberto Vitali, “vengono svolti in maniera differenziata, ma assicurando una presenza nelle ore di apertura della piattaforma, che funge da deterrente per fatti sgradevoli”. Il disagio viene vissuto non solo da chi porta rifiuti in discarica, (con persone ‘tallonate’ da individui che si prendono i materiali prima ancora che chi conferisce abbia raggiunto lo spazio dedicato) ma dagli stessi  custodi in servizio, che lo scorso luglio hanno subìto il furto di alcuni cellulari lasciati in un locale, con forzatura dell’inferriata.

Tra gli episodi sgradevoli, anche quelli connessi alla presenza di gruppi contrapposti che si contendono la merce, con conseguenti risse come quella capitata anche un mese fa, quando a farne le spese fu un cinquantenne con ricorso al 1118. E segnalazioni di questo genere si susseguono ormai da anni. “Questo non è il primo servizio di vigilanza che svolgiamo prezzo piattaforme di raccolta differenziata”, conclude Vitali. “Siamo stati presenti anche in diverse altre realtà. Il senso è sempre quello di dare sicurezza agli utenti e a chi in discarica ci lavora: la sola presenza di una guardia, che sia opportunamente formata per questo mestiere, può risolvere il problema, senza bisogno di altri interventi”.

G.Biagi

Foto Sessa

© Riproduzione riservata
Commenti