Sport
Commenta

Alla Pomì non basta una super prestazione: Novara vince 3-2

IGOR GORGONZOLA NOVARA – VBC POMI’ CASALMAGGIORE: 0-0 (24-26 / 20-25 / 25-23 / 0-0 / 0-0)

Igor: Vasilantonaki 1, Camera, Plak 29, Gibbemeyer 13, Enright, Skorupa 2, Chirichella 11, Sansonna (L), Piccinini 9, Zannoni, Egonu 20. Non entrate: Bonifacio. All. Barbolini-Baraldi.

VBC Pomì: Martinez 22, Napodano, Sirressi (L), Guiggi 9, Pavan 29, Starcevic 17, Zago, Lo Bianco, Stevanovic 9, Rondon 2. Non entrate: Zeng, Guerra, Zambelli. All. Lucchi-Bonini

Al Pala Igor di Novara la Pomì strappa un altro punto che smuove ancora di più la classifica della Samsung Galaxy Volley Cup Serie A1 Femminile, perdendo 3-2 contro la squadra di casa ma regalando una prestazione super.

Primo set. Si inizia subito lottando punto a punto, Pavan con una diagonale mette la freccia del sorpasso rosa: 3-2 Pomì. Il primo ace di gara lo segna Egonu, 6-3 Igor. Pasticcio difensivo Igor dopo un gran salvataggio delle ospiti così Casalmaggiore passa avanti e allunga con un ace di Guiggi: 8-6 Pomì. Muro di capitan Stevanovic su attacco di Piccinini, 9-6 Casalmaggiore e coach Barbolini chiama time out. Si alza Brayelin Martinez e a tutto braccio trova il punto del 12-9, Stevanovic allunga: 13-9 Pomì. Ancora la sudamericana sigla la parallela che fa 15-12, ma Skorupa accorcia le distanze, 15-13. E’ una Pavan scatenata, muro su Chirichella e 17-13 Pomì. Devastante diagonale di Starcevic che fa 18-14, ma l’errore in battuta di Pavan, confermato poi dal video check, accorcia a 18-15. Egonu buca il muro rosa e sigla il 16-18 così coach Lucchi preferisce chiamare time out. Gibbemeyer mette a terra il pallone del 18-19 e porta a -1 la Igor, Novara che poi pareggia con Plak: 19-19. Guiggi, con una fast, beffa il muro di casa e riporta la Pomì avanti 21-20, ed è la stessa giocatrice pisana ad allungare: 22-20. Paola Egonu ritrova la parità 23-23 così coach Lucchi chiama time out. Starcevic chiude la prima frazione con un grande attacco, 26-24 Pomì. Top Scorer: Plak e Egonu 4, Pavan 8.

Secondo set. La Igor non ci sta e parte forte, si porta sul 4-1 e coach Lucchi chiama time out. Martinez accorcia le distanze con una diagonale che vale il -1: 4-3. E’ ancora la dominicana a siglare il punto e a pareggiare i conti, 4-4. Errore prima di Piccinini e poi di Chirichella, Casalmaggiore si porta sul 6-4 e coach Barbolini chiama time out. Grande partita di Starcevic, che mette a terra un altro pallone, il sesto della gara, e fa 8-6. Skorupa beffa la difesa rosa e con un ace pareggia i conti 8-8, ma è la stessa polacca a non difendere positivamente un attacco di Pavan che fa 9-8. La Igor passa in vantaggio e un muro di Egonu allunga: 12-10, ma capitan Stevanovic fa -1: 12-11. Ma è una Stevanovic che non resta a guardare: ace, 12 pari. Martinez cavalca il tred positivo delle rose e fa 16-13 per le ospiti. E’ ancora lei a mettere a terra un altro pallone e così coach Barbolini, sul 17-13 Pomì, chiama time out. Il punto del 20-16 Pomì è l’ottavo personale di Starcevic. Primo tempo devastante di Martina Guiggi che fa 21-17. Strepitosa azione corale della Pomì chiusa da Stevanovic: 23-18. E’ Starcevic a chiudere ancora la frazione 25-20. Top Scorer: Martinez 7, Egonu 5.

Terzo set. La Igor parte forte come nella seconda frazione e Gibbemeyer, con due punti consecutivi, fa 4-0 e costringe coach Lucchi al time out. E’ di Martinez il primo punto rosa del set, 4-1. Pavan cerca di tenere attaccata la Pomì al set, diagonale e 6-2. Egonu prima e Plak, con un ace molto fortunoso, allungano e fanno 8-3 Igor, ma il braccio di Martinez è potente e porta a 4 i punti Pomì. Starcevic continua a far girare il braccio e mette a terra il pallone del 7-11. Pavan accorcia le distanze, così Stevanovic va in battuta sul 9-13, e poi ancora la canadese porta in doppia cifra la Pomì: 10-14. Pomì a -2: Pavan con una diagonale colpisce Piccinini e coach Barbolini chiama time out, 13-15. Strepitosa partita di Starcevic, che trova anche l’ace del 17-18. Plak sigla il 22-20, ma un errore di Egonu riporta la Pomì a -1. La Pomì ci prova ma è Novara a portare a casa la terza frazione 25-23. Top Scorer: Plak 8, Pavan 7

Quarto set. Parte avanti la formazione di casa, ma Pavan rimette tutto in parità 2-2. Ancora parità, stavolta è capitan Stevanovic a fare 4-4. E’ ancora Pavan a rimettere le sorti in pareggio, lungo linea 6-6. Passa avanti la Pomì con un ace di Starcevic che sigla il 7-6. Chirichella accorcia le distanze, 8-7 Pomì, ma Stevanovic riallunga 9-7. Decimo punto Pomì, è il 22esimo di Pavan, che fa 10-7 e coach Barbolini chiama time out. Al ritorno dalla pausa è un muro di Guiggi a siglare l’ 11-7, ma è un altro muro, stavolta di Gibbemeyer, ad accorciare 11-10. Un errore di Martinez regala la parità alle padrone di casa così coach Lucchi chiama time out: 11-11. Novara passa in vantaggio con un ace di Chirichella che fa 12-11. Martinez interrompe il break positivo di Novara siglando il 13-12 con una diagonale. Plak buca il muro Pomì e mette a terra il 17-15. Egonu trova un altro ace e fa 19-15. Pavan tiene in corsa la VBC con un mani-fuori su Chirichella, 19-17, e poi, grazie ad un errore di Egonu, si va a -1: 19-18 e coach Barbolini chiama time out. Plak piega le mani del muro e fa 22-19. Gibbemeyer mette a segno tre attacchi e fa 24-19 Igor e Plak chiude la frazione 25-20. Top Scorer: Plak 9, Pavan 7.

Tie Break. Le padrone di casa partono avanti ma Stevanovic tiene la Pomì attaccata al match a -1: 4-3. E’ Martinez a rimettere tutto in parità 4-4 con una diagonale lunghissima. Due errori consecutivi di Egonu mandano la Pomì avanti di punti, 6-4 Pomì e time out Novara. Martinez sfrutta le mani del muro e mette a terra il 7-4, entra Enright per Egonu. Si va al cambio campo una cannonata di Martinez che fa 8-5, Ancora Martinez 9-6. Piccinini fa 7-9, la Pomì si porta sul 10-7. Muro invalicabile di Guiggi, 11-7. Starcevic mura Chirichella, 12-7 coach Barbolini chiama time out. Due errori Pomì fanno 9-12. Plak 10-12. Esce Rondon entra Lo Bianco. Chirichella trova il -1, 11-12, time out Casalmaggiore. Invasione Pavan rimette tutto in parità 12-12. Chirichella accende la freccia del sorpasso, 13-12. Rientra Rondon. Pavan fa 13 pari. Chirichella trova un mani fuori e fa 14-13. Ancora Pavan 14-14. Errore di Pavan 15-14 Igor. E’ Egonu a chiudere set e match 16-14 e 3-2 Igor.

“Al di là del grosso dispiacere di aver perso questo match – dice coach Cristiano Lucchi – per come l’abbiamo giocata ci meritavamo di vincerlo. Anzi se l’avessimo vinta 3-0 nessuno avrebbe potuto recriminare. Purtroppo è andata male ma davanti avevamo una corazzata, lo sapevamo, ma abbiamo dimostrato di esserlo anche noi. Dobbiamo essere stra fieri e orgogliosi del lavoro fatto stasera: la squadra c’è e si vede. Stanno venendo fuori i valori veri di ogni singolo giocatore, sta uscendo il lavoro che stiamo facendo in palestra. Mi dispiace davvero tanto perchè questa vittoria poteva essere la ciliegina sulla torta del percorso che le ragazze stanno facendo tutti i giorni. C’è un grosso rammarico ma tanta contentezza e fierezza per quello che abbiamo dimostrato, la squadra c’è, la società ha lavorato bene a livello di mercato, le ragazze stanno trovando sempre più fiducia tra loro, dobbiamo continuare a lavorare e crescere sia tecnicamente che mentalmente perchè è giusto che una squadra che gioca così vinca”.

© Riproduzione riservata
Commenti