Un commento

Vedute di Cremona sulle
vetrine da troppo tempo
abbandonate dell'ex Fulmine

La rigenerazione urbana passa anche attraverso l’abbellimento di alcune vetrine da troppo tempo abbandonate del centro storico. Tra queste, tutto il piano terra dello stabile ex Fulmine di corso Mazzini, dove resiste soltanto una profumeria mentre tutto il resto è abbandonato. E’ qui che il Comune ha deciso di intervenire, abbellendo le vetrine con vetrofanie che mostreranno panoramiche di Cremona. L’impegno di spesa, pari a 3.540 euro, è finanziato dal contributo ottenuto tramite il bando ‘Cult city’, a cui il Comune attinge anche per l’organizzazione del programma natalizio. Lo stabile dell’ex grande magazzino Fulmine era passato dagli antichi proprietari, la famiglia Lanzoni, alla fondazione Mondino, dopo la chiusura d’attività. A sua volta il patrimonio di quest’ultima venne incorporato dalla fondazione Maugeri, finita nel 2013 nella bufera per via delle presunte tangenti pagate all’ex governatore Roberto Formigoni in cambio di favori sui rimborsi sanitari, con condanna di quest’ultimo nel 2016, in primo grado. L’ex Fulmine era finito tra i beni confiscati alla Maugeri dopo la richiesta di patteggiamento di quest’ultima. Il suo valore era stimato attorno ai 3,7 milioni di euro.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mirko

    Con tutto sto casino il nostro comune decide di buttare via 3500€ per abbellire il centro? Bella idea mentre i commercianti e negozi vicini pagano di tasca loro l abbellimento delle loro vetrine