Sport
Commenta

Pomì cade di nuovo al tie break: sconfitta contro Busto Arsizio per 3-2

Fotoservizio Francesco Sessa

Pomì Casalmaggiore – Unet E-Work Busto Arsizio 1-1 [19-25; 25-17; 25-17]

CASALMAGGIORE – 1 Martinez, 2 Cyr, 3 Napodano, 5 Sirressi, 7 Guiggi, 9 Pavan, 10 Starcevic, 12 Guerra, 13 Zago, 14 Lo Bianco, 15 Stevanovic, 17 Rondon, 18 Zambelli.

BUSTO ARSIZIO – 1 Piani, 2 Stufi, 5 Spirito, 6 Gennari, 7 Dall’Igna, 8 Orro, 9 Whilte, 13 Diouf, 14 Bartsch, 15 Berti, 16 Negretti, 17 Chauseva, 18 Boteaz.

Un PalaRadi affollatissimo – 3.089 spettatori – accoglie la 10ª partita di campionato, che vede sul taraflex la Pomì Casalmaggiore a misurarsi con una squadra forte e difficile come Busto Arsizio.

Un primo set piuttosto equilibrato quello che si apre sul taraflex del PalaRadi, con due formazioni determinate a portare a casa il risultato. La partita si gioca punto a punto, con buone performance ma anche qualche errore da entrambe le parti. Sul finale, tuttavia, Busto prende le redini del gioco e porta il set a chiudersi per 19-25.

Nel secondo set Busto continua con il proprio momento fortunato, mettendo a segno importanti punti prendendo subito il distacco dalla squadra di casa, che nelle prime battute fatica a trovare la concentrazione in campo. La determinazione, tuttavia, non manca anche a Casalmaggiore, che vuole mettere in tasca il punto set, per riequilibrare il risultato. Con una buona performance in battuta di Guerra, Casalmaggiore colma il gap e riesce addirittura a superare le avversarie. Una Pomì inarrestabile domina tutta l’ultima parte del set, riuscendo a chiudere il risultato per 25-17.

Nel terzo set si riscontra un certo equilibrio tra le due formazioni, che si rincorrono punto a punto, anche se Pomì riesce a mantenere un paio di punti di distacco. Verso la metà del set Casalmaggiore sembra diventare via via più convinta e incrementa il distacco dalle avversarie, portandosi sul 19-14. Dal canto suo Busto sembra assente e non riesce a tenere il ritmo delle rosa, che fermano tutti i tentativi di attacco, complici anche diversi errori da parte delle bustocche. A chiudere il set, con 25-17 è proprio Casalmaggiore, che si porta in vantaggio per 2-1.

Nella quarta ripresa Busto alza la testa e cerca di dominare il gioco, ma l’illusione dura poco e una Pomì che non perde lucidità riesce a raccimolare qualche punto di distacco. Le bustocche sono però determinate a non mollare la presa e a portarsi a casa il set e sfruttano un momento di debolezza della Pomì per conquistare qualche prezioso punto e trovare un vantaggio più deciso, che le porta a intascarsi il set per 25-19 e a portare il risultato in pareggio sul 2-2. Si decide tutto al tie break.

L’ultima ripresa parte male per Casalmaggiore, che tanto per cambiare sembra soffrire la maledizione da tie break (perse proprio in questa fase le ultime due partite) e lascia troppo spazio alle avversarie, che arrivano al cambio campo sul 4-8. Casalmaggiore rialza però la testa rimettendosi a giocare con un certo impegno e trovando alcuni punti importanti che la riavvicinano alle avversarie. Non basta però a intimidire le bustocche, che non mollano e mantengono il proprio distacco, costringendo Casalmaggiore al time out sul 7-11. Lo stop non serve però a migliorare le cose e una Pomì ora piuttosto distratta e inconcludente concede la vittoria alle avversarie: 10-15. Il set è di Busto, così come la partita.

Laura Bosio

punto di distacco

© Riproduzione riservata
Commenti