Sport
Commenta

La Vanoli vola, Avellino s'inchina (86-73)

Fotoservizio Sessa

Un’ “arrabbiata” Vanoli Cremona si è riscattata dopo tre battute d’arresto consecutive contro la quotata Sidigas Avellino battendola al PalaRadi con merito 86-73. Finalmente i biancoazzurri (oggi in casacca gialla) hanno raccolto sul campo quanto hanno seminato durante il match con un ottima prestazione difensiva ed una maggiore attenzione offensiva. Dal canto loro gli irpini (privi del forte Wells per infortunio) non sono riusciti a recuperare con prontezza quando i padroni di casa hanno allungato perentoriamente nel terzo periodo.

Alto ritmo iniziale con Ruzzier in quintetto base. Entrambe le squadre vanno al tiro rapido ed iniziano in festival dei tiri da tre punti. Lunghi tratti di equilibrio con il possente Fesenko che si impone in area soprattutto in attacco costringendo ai falli Sims e Ricci. Esordisce sul parquet Fontecchio ma una doppia “tripla” di Fitipaldo porta Avellino a più 6. Gli risponde allo stesso modo Ricci e 21-19 al 10’ . Non cambia praticamente nulla sino al 15’ (30-30) con le due contendenti che centrano il bersaglio dalla lunghissima distanza. E’ Cremona a produrre l’allungo con canestri da tre punti di Travis Diener e Johnson Odom (36-30) ma è Simone Fontecchio a porsi in risalto (10 punti per lui all’intervallo) ed a spingere i biancoazzurri (oggi in casacca gialla) sul 46-37 al riposo lungo. Nella terza frazione si scatena Johnson Odom che infila 18 punti con realizzazioni da tre punti (4 su 6). Avellino si smarrisce tanto da soccombere 70-51 al 30’. Nell’ultima frazione per Cremona i giochi sono fatti.

Il team di coach Meo Sacchetti non molla sostanzialmente la presa visto che due “ritorni di fiamma” degli ospiti sono stati bloccati dai time-out del coach della nazionale. 78-60 al 35’ con la Vanoli Cremona che ha saldamente in pugno la situazione. Il sodalizio del presidente Aldo Vanoli guarda con serenità alla difficile quanto importante trasferta di domenica prossima a Trento.

I PROTAGONISTI – Per Cremona cinque in doppia cifra: 15 punti per Simone Fontecchio con 5/10 da campo e 2/2 dalla lunetta, 12 più 9 rimbalzi per Martin con anche 5 falli subiti e 3 palle recuperate, 10 più 8 per Sims, 20 per Johnson-Odom con il 57% dal campo, 7 rimbalzi, 4 falli subiti e 3 assist, 11 per Ricci con tre triple messe a segno. Per Avellino ci provano Scrubb con 13 punti e Rich con 14. Leunen ne mette 12 ed è il miglior rimbalzista dei suoi con 6.

IL DATO – Cremona, vince nettamente a rimbalzo (41-32) catturandone ben 14 in attacco che danno altrettante seconde opportunità. Tira meglio da oltre l’arco (13/31 contro il 9/31 di Avellino) ma soprattutto gioca una partita solida difensivamente tenendo Avellino a 73 punti contro una media in trasferta per gli irpini di 85 prima di questa partita.

 

Marco Ravara

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti