Commenta

Coppa Cev, prima gara con
vittoria per Casalmaggiore:
3-0 contro Sneek

VC SNEEK – VBC POMI’ CASALMAGGIORE: 0-3 (18-25; 24-26; 14-25)

Sneek: Veenstra , Popma (L), Van der Meer, Jasper 10, Boonstra 13, Braaksma 5, Groninger, Tromp 2, Sikkes 6, Van Wijnen 8, Loosman. Non entrate: Siebring. All. Groenland-Kampman

VBC Pomì: Martinez 12, Napodano (L), Sirressi (L), Guiggi 11, Pavan 10, Starcevic 4, Guerra 5, Zago, Lo Bianco, Stevanovic 13, Rondon, Zambelli. Non entrate: nessuna. All. Lucchi-Bragagni.

Parte con una vittoria la prima gara europea della VBC Pomì Casalmaggiore, alla Sneker SportHal di Sneek in Olanda, per 3-0 contro le padrone di casa del VC Sneek. Prima gara europea in carriera da primo allenatore di coach Cristiano Lucchi.

Primo set. La Pomì parte forte, le padrone di casa provano a rimanere attaccate, ma le rosa spingono e un ace di Pavan le manda sul 6-2: time out Sneek. La squadra di casa però non demorde e con Braaksma in fast trova il 8-11. E’ un ace di Jasper a fare 10-11 e costringere coach Lucchi a chiamare il time out. Pavan trova una diagonale devastante e fa 14-10. Tromp recapita un’autentica bomba sulle braccia di Sirressi che non può nulla e porta le sue sul 11-15. Sale Napodano per Sirressi, uscita per una botta al collo. Bel primo tempo di Guiggi che mette a terra il pallone del 18-14. Sikkes con un uno-due, attacco e muro, porta le sue a -2 dalle rosa, 17-19. Guerra e Martinez però ristabiliscono le distanze riportando la VBC sul 21-18. E’ ancora la Dominicana a mandare Guerra in battuta sul 22-18 dopo una diagonale; battuta che la veneta trasforma in un ace: 23-18. Ma Guerra non è stanca, sigla un altro ace facendo 24-18 e Guiggi chiude la frazione 25-18. Top Scorer: Martinez, Guiggi e Pavan 5, Jasper, Boonstra e Sikkes 3

Secondo set. Le rosa partono avanti ma Boonstra accorcia con una diagonale facendo 1-2. E’ di Braaksma il muro del pareggio 2-2 ma è la stessa centrale a fallire la battuta successiva.  Boonstra con un ace porta avanti le sue per la prima volta 4-3 ma manda in rete la battuta successiva. Sneek spinge e un ace del capitano Van Wjnen le porta sul 7-4 e coach Lucchi chiama time out. Alla ripresa del gioco è ancora la schiacciatrice olandese a siglare un ace: 8-4 time out tecnico. Il capitano dello Sneek sigla il terzo ace consecutivo, scende Guerra per Starcevic: 9-4. Martinez mette a terra il primo pallone rosa di questo break portando la Pomì sul 5-9. La Pomì continua a spingere ed è capitan Stevanovic a trovare la parità 9-9. E’ il VC Sneek a tenere le redini nel gioco in questa frazione, ma Martinez prima e un errore di Boonstra rimette tutto in parità 12-12. Stevanovic sigla un bell’ace e tiene la Pomì sul 14-14. Stavolta è Guiggi con una fast a fare 16 pari, ma Jasper porta ancora avanti le sue: 17-16. Un errore di Pavan in diagonale manda Sneek sul 21-19 e coach Lucchi preferisce chiamare time out. Martinez accorcia le distanze e sigla il 20-22. Un errore di Jasper rimette tutto in parità e coach Petra Groenland chiama time out sul 22-22. Si lotta punto a punto, lo Sneek inverte la diagonale ma è Stevanovic a mettere a terra il pallone: 23 pari. E’ ancora il capitano rosa a prendere per mano le sue e siglando un ace le porta sul 25-24, sarà un errore di Boonstra a chiudere il set 26-24. Top Scorer: Stevanovic 6, Boonstra 7

Terzo set. Il quarto punto rosa è un ace di Stevanovic, la Pomì spinge, 4-1. Diagonale assolutamente devastante di Starcevic che la difesa olandese manda out a fondo campo rosa e la croata fa 5-3.  Bella prima intenzione della palleggiatrice olandese Tromp che accorcia a -1, 5-6. E’ un ace del capitano olandese Van Wijnen a pareggiare i conti 6-6. Stevanovic manda tutti al time out tecnico sul 8-6. Guiggi mette a terra un ace e allunga 9-6. La Pomì spinge e manda tutti al time out tecnico 16-10. Jasper, tra le migliore della formazione olandese insieme a Boonstra, trova un mani fuori su Guiggi ma Pavan ristabilisce le distanze 19-12. Dopo un bell’attacco di Martinez, Guiggi trova un ace e porta la Pomì sul 21-12. Lo Sneek frena per un attimo la corsa alla vittoria della Pomì ma è un errore in battuta olandese a chiudere 25-14.

“E’ una gara che abbiamo dovuto sudare – dice coach Lucchi – sapevamo di dover venire qua a giocare contro una squadra più rodata con questo tipo di pallone, è un po’ sempre la solita storia..noi giochiamo in campionato con il Molten, le coppe si giocano con il Mikasa…ma non deve essere un alibi questo. Ci hanno messo sotto in ricezione, soprattutto nel secondo set, ma le ragazze sono state brave, anche quelle della panchina, ad avere una reazione positiva e a vincere anche il secondo set, ma soprattutto la continuità nel terzo set. Buona partita sul punto di vista dell’approccio, sapevamo di incontrare una squadra più piccola fisicamente rispetto a quelle che incontriamo in Campionato, picchiavano sulle mani, sulle dita, hanno fatto una buona gara anche loro. Sono gara che sono importanti per capire l’andamento della Coppa. Bisognava vincere, l’abbiamo fatto, ora la testa va a domenica contro Modena”.

© Riproduzione riservata
Commenti