Commenta

Incontro Comune-Banche
sulle Pmi, Corrà: 'Importante
ruolo dei Confidi'

Federico Corrà, presidente Ascomfidi, interviene in merito all’incontro – promosso dal Comune di Cremona – con le banche per favorire il credito alle Pmi. “Iniziativa sicuramente lodevole ma che deve prevedere, ora, un forte coinvolgimento delle Associazioni e dei loro Confidi” evidenzia Corrà. “Dopo aver raccolto, insomma, una manifestazione di interesse da “soggetti privati” (le banche) si deve costruire insieme il progetto. Anche per questo auspichiamo che a breve venga convocato il “tavolo con le rappresentanze delle categorie economiche”, magari prevedendo la stessa presenza dei Confidi e degli Istituti di Credito”.

“Giustamente il Comune ritiene l’accesso ai finanziamenti per le imprese uno dei “temi strategici” per favorire lo sviluppo, per sostenere le realtà produttive, per rivitalizzare attraverso il terziario il tessuto urbano. Richiamo il ruolo dei Confidi proprio perché la loro “mission” è quella di agevolare l’accesso al credito per le piccole e medie imprese, fornendo garanzie agli istituti bancari in vece dell’imprenditore.

Un ruolo rafforzato e legittimato anche dalla recente evoluzione della normativa, con l’approvazione da parte della Regione Lombardia della disciplina sul funzionamento dell’accesso al Fondo di Garanzia da parte degli Istituti di credito. Si tratta di indicazioni che obbligano le banche ad utilizzare i Confidi nelle operazioni di finanziamento alle PMI inferiori ai centomila euro. Queste misure sono in piena sintonia anche con le volontà del Comune, dal momento che sono state introdotte con l’obiettivo di ridare credito a tutte quelle aziende che erano state messe ai margini del mercato.

Ed è stato anche uno strumento per ottimizzare l’uso delle risorse pubbliche previste dal Fondo. Da qui occorre ripartire, puntando sul coordinamento con chi ha gli strumenti operativi concreti nei percorsi di finanziamento alle imprese. Il coinvolgimento dei Confidi delle Associazioni di categoria al tavolo del credito non è solo strategico, ma assolutamente necessario. Ricordo che l’aiuto che riusciamo a dare alle imprese non è certo di poca importanza.

Cito quanto fa Ascomfidi Confcommercio. Offriamo garanzie fino all’80% sui finanziamenti, assicuriamo crediti fino a 30mila euro in soli quindici giorni, otteniamo l’abbattimento dei tassi di interesse. Un impegno quotidiano proprio a fianco delle pmi, quelle che con maggiore difficoltà ottengono la fiducia dalle banche, spesso troppo attente a valutare solo il “merito creditizio”. Con i Confidi, invece, vogliamo dare fiducia a chi ha il coraggio di fare impresa, di investire sul nostro territorio. Sforzi che meritano il sostegno convinto di tutti. Un aiuto che solo lavorando insieme sapremo garantire”.

© Riproduzione riservata
Commenti