Commenta

Commozione a Capralba
per l'addio a
Giuseppina Pirri

Commozione e silenzio hanno contraddistinto questa mattina nella chiesa di Capralba le esequie di Giuseppina Pirri, la 38enne che ha perso la vita nel deragliamento ferroviario del 25 gennaio a Pioltello sulla linea Cremona – Milano.

Don Emanuele Barbieri ha espresso oltre al cordoglio l’indignazione per chi riveste responsabilità dirigenziali: “La parola migliore adesso è silenzio, perché in silenzio si deve lavorare per gli altri, quel silenzio che molte autorità dovrebbero scegliere perché impegnate a fare qualcosa per la comunità”.

Una corona di fiori è stata inviata dal presidente della repubblica Mattarella. In chiesa, oltre ai parenti e agli amici c’era anche l’amica che viaggiava accanto a lei quella tragica mattina, Daniela Sassi, uscita appena il giorno prima dall’ospedale.

© Riproduzione riservata
Commenti