Cronaca
Commenta

Deragliamento, la difesa di Rfi chiede accertamenti anche su freni e ruote

Si facciano accertamenti tecnici sui freni e sulle ruote del treno deragliato a Pioltello lo scorso 25 aprile: a chiederlo sono gli avvocati della difesa di Rete Ferroviaria Italiana, rappresentati da Ennio Amodio. Quello che si chiede è, in particolare, una verifica sul sistema frenante del terzo vagone, il primo ad uscire dai binari.

Il legale, infatti, porta avanti l’ipotesi che i suddetti freni siano obsoleti e possano essere una delle cause dell’incidente.L’avvocato ha incontrato i pm Leonardo Lesti e Maura Ripamonti nella giornata di mercoledì. Per gli avvocati della difesa di Rfi si deve analizzare “lo scenario complessivo”. Per quanto riguarda le ruote, poi, la difesa chiede di verificare lo stato di usura, e se non fossero usurate al punto da creare delle angolature.

Nei prossimi giorni, intanto, verranno effettuati gli accertamenti tecnici sul materiale rimosso nei giorni scorsi, ossia il binario e i vagoni. Operazioni che molto probabilmente verranno svolte nella forma di accertamenti tecnici irripetibili, alla presenza dei consulenti della difesa, oppure con un incidente probatorio, per cui potrebbe essere fatta istanza sia dai Pm che dalle difese.

© Riproduzione riservata
Commenti