Cronaca
Commenta1

Via libera da Soprintendenza, inizia la ripulitura dei chiostri del Corpus Domini

Via libera della Soprintendenza all’ingresso nei due chiostri del Corpus Domini, da parte degli attivisti del gruppo Cremona Progetto Rinascimento, e dare avvio in questo modo alle operazioni di ripulitura da piante ed erbacce. Giovedì 8 febbraio si terrà una riunione operativa tecnica tra uffici del Comune e i rappresentanti di Progetto Rinascimento, l’associazione presieduta dall’architetto Angelo Garioni che ha tenuto le fila dell’iniziativa, sorta dal basso, da un gruppo di cittadini appassionati di storia e urbanistica e arrivata alla fase finale con la presentazione del progetto di recupero alla Soprintendenza, da parte dello stesso Garioni. Nella prima fase, che comincerà presumibilmente nei prossimi giorni, verranno abbattute le piante e gli arbusti più ingombranti, saranno quindi necessarie competenze e attrezzature fornite dal gruppo di protezione civile Atlante, specializzato nelle operazioni sui nuclei architettonici storici. Coinvolti anche i volontari del Fai, coordinati da Massimo Masotti. “I volontari di Progetto Rinascimento – spiega Garioni – saranno coinvolti in una seconda fase, a marzo, con la ripulitura finale dei chiostri e le opere di giardinaggio”. Obiettivo: rendere percorribili i passaggi tra gli spazi di collegamento dei vari ambienti esterni, in disuso da decenni e restituire quindi alla città un luogo fruibile. Già certa l’apertura dei chiostri in occasione delle Giornate Fai di primavera e poi per alcune iniziative del Porte Aperte Festival in estate. g.b.

© Riproduzione riservata
Commenti